Google+

L’onorevole Rossana Cannata lascia Forza Italia e passa con Fratelli d’Italia: una decisione sofferta e attesa

Rossana Cannata, avvocato 38enne, sorella del sindaco di Avola Luca, eletta all’Ars nella lista di Forza Italia nel collegio di Siracusa con 6.834 voti, dopo un tira e molla durato qualche mese, ha abbandonato il partito di Berlusconi per aderire nel Movimento della Meloni. Un’attesa tattica che alla fine ha prodotto i frutti sperati sofferta ma anche attesa.

“Lascio Forza Italia con rammarico e con altrettanta decisione e ferma convinzione aderisco a Fdi per intraprendere un percorso politico di rinnovamento e di visioni strategiche rivolte ad una classe dirigente che guarda al merito e al territorio”. Così Rossana Cannata ha commentato la sua decisione. “Non condivido più il modus operandi di Forza Italia – associa la deputata all’Ars la decisione – per me politica significa scommettersi e dare un contributo fattivo e concreto alla crescita della nostra terra, nel rispetto delle idee e della volontà dei cittadini ed elettori, che si rende concreto nella gestione democratica del partito. Ringrazio – prosegue Cannata – Gianfranco Miccichè, per l’esperienza con lui maturata e la lealtà nei rapporti amicali e i colleghi deputati del gruppo di Forza Italia, con i quali continuerò a collaborare in aula per il bene dei siciliani”.

Un progetto politico quello di Fratelli d’Italia che si rinsaldato dopo i risultati delle ultime  elezioni europee quando il fratello Luca Cannata candidato nella lista Fdl segnò un eccellente risultato, anche alla presenza di una campagna elettorale preparato in fretta e furia, con la decisione all’ultimo minuto della candidatura, con la benedizione della Meloni. Non sono mancate le polemiche a caldo, subito dopo le europee contro un atteggiamento attendista del passaggio ufficiale della sorella all’interno del partito della Meloni, con qualche polemica di troppo, visto l’apporto di voti che i Cannata hanno portato in Fdl.

C.A.

 

 

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*