Google+

Canicattini, emergenza Coronavirus, martedì il sindaco Miceli osserverà un minuto di silenzio

Il Sindaco di Canicattini Bagni, Marilena Miceli, accogliendo l’invito del Presidente nazionale dell’ANCI, l’Associazione dei Comuni italiani, Antonio Decaro, Sindaco di Bari, martedì 31 Marzo 2020, alle ore 12:00, farà esporre le bandiere a mezz’asta al Palazzo Municipale e, indossando la fascia tricolore, osserverà un minuto di silenzio davanti al Comune, in segno di lutto e di solidarietà per ricordare le tante vittime del Coronavirus. I cittadini, se vorranno, potranno farlo davanti alle loro abitazioni.

Sarà, altresì, un momento per onorare il sacrificio e l’impegno degli operatori sanitari, delle forze dell’ordine, dei tanti volontari e di quanti in questa difficile fase della vita del Paese, sono impegnati in questa battaglia storica. Sarà un abbraccio ideale di sostegno l’uno all’altro, come sanno fare i Sindaci per le loro comunità.

«Insieme ce la faremo, non fermiamoci adesso – sottolinea il Sindaco Miceli – questo è il momento più difficile e ognuno di noi deve dare il massimo, solo così possiamo fermare la diffusione del contagio del Coronavirus che, purtroppo, è presente anche nella nostra cittadina, per cui sono state attivate tutte le misure di sicurezza previste in questi casi. Bisogna resistere pensando alla propria salvaguardia, a quella dei propri cari e a quella degli altri, di tutta la comunità. Perché siamo una cosa sola.

Il Comune continua a garantire i servizi essenziali e ad informazione tutti, e con Polizia Municipale e Volontari della Protezione Civile, che ringrazio assieme a tutto il personale in servizio, le Forze dell’ordine e gli operatori della Sanità, fornisce anche il Servizio di Sostegno e Assistenza a quanti ne hanno bisogno, telefonando al numero 0931945131 e in caso di emergenza al 3343475475.

Non abbassiamo la guardia proprio ora, rispettiamo in modo rigoroso tutte le misure che ci sono state ordinate e RESTIAMO A CASA, limitando le uscite solo ed esclusivamente per le necessità (lavoro, salute e fare la spesa) evitando di uscire più volte al giorno. Insieme vinceremo e torneremo ad abbracciarci».

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*