Home / Se te lo fossi perso / Cronaca / Melilli, barricate in strada: la protesta dei profughi ospiti dello Sprar

Melilli, barricate in strada: la protesta dei profughi ospiti dello Sprar

Hanno inscenato una protesta bloccando il traffico in contrada Spalla. Gli ospiti dello Sprar di contrada Spalla a Città Giardino manifestano a causa della mancata corresponsione dei pocket money (la somma di 2 euro e 50 centesimi al giorno) e soprattutto dopo avere constatato che l’edificio in cui sono ospiti era privo di corrente elettrica e quindi nell’impossibilità di accendere i riscaldamenti e di potere ricaricare i telefonini cellulari.  La protesta è stata inscenata nella tarda mattinata e si è dissolta dopo l’intervento delle forze dell’ordine.  I problemi accusati allo Sprar di contrada Spalla sono stati oggetto di approfondimento alla fine di novembre in sede prefettizia. Anche i dodici operatori impegnati nei servizi nell’edificio che accoglie i profughi da almeno 8 mesi non percepiscono stipendio.
Quello dei profughi ospiti della struttura è il dramma nel dramma. «Rientra nella gestione dello Sprar nella sua complessità – riprende Nardi – i viveri, la gestione delle persone, i costi giornalieri rappresentano difficoltà importanti. La situazione dovrebbe essere monitorata diversamente dalle istituzioni e non intervenire solo quando succede la disgrazia».

Informazioni su Redazione

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*

RSS
Follow by Email
YouTube