Home / Cultura / Melilli celebra Georges Vallet in occasione del centenario della nascita.

Melilli celebra Georges Vallet in occasione del centenario della nascita.

Melilli celebra Georges Vallet in occasione del centenario della nascita.

Due giorni dedicati alla memoria all’archeologo Georges Vallet, francese di nascita, ma italiano d’adozione. L’iniziativa che celebra il centenario della nascita (1922-2022), è promossa da Italia Nostra Melilli, ed è stata finanziata grazie al progetto Democrazia Partecipata 2021, approvato dal Comune di Melilli. Le celebrazioni melillesi, seguono quelle dei Lincei a Roma, dell’Archeoclub ad Augusta e di Paestum. Il programma è articolato in due giornate. Si inizierà sabato 29 ottobre alle ore 9.30 con un Convegno, nell’Aula Consiliare in Piazza F. Crescimanno, che proseguirà anche nel pomeriggio. Domenica 30 Ottobre i partecipanti visiteranno il sito archeologico di Mègara Hyblaea e la mostra “Lo regno della morta gente a Mégara Hyblaea” al Museo Paolo Orsi. A sostegno dell’iniziativa: École française de Rome, la Soprintendenza dei Beni Culturali ed Ambientali di Siracusa, l’Assessorato dei Beni culturali e dell’identità siciliana, il Parco Archeologico e Paesaggistico di Siracusa, Eloro, Villa del Tellaro e Akrai e l’UNESCO. Il 29 Ottobre ad aprire i lavori sarà il primo cittadino Giuseppe Carta: “Il motto attorno al gonfalone di Melilli recita così: Megara, Leone d’Ibla, dà a Melilli la nascita, la potenza e la prosperità. La passione, la dedizione e l’impegno di Vallet hanno portato in luce una tra le più importanti colonie greche d’occidente. Vallet dal 1985 è un cittadino onorario della nostra città. La nostra stima e riconoscenza continua oggi con questa due giorni all’insegna della sua memoria.” Seguiranno i saluti del prof.ssa N. Tranchina (Presidente Italia Nostra Melilli), del dott. S. Martinez (Soprintendente ai BB.CC.AA. di Siracusa), della dott.ssa M. L. Hollett Vallet (figlia di G. Vallet, presente insieme al figlio e a due nipoti), al prof. L. Janni (Presidente Regionale Italia Nostra Sicilia). La prima parte degli interventi sarà presieduta dal dott. Lorenzo Guzzardi e a relazionare saranno il prof. Giuseppe Immè (docente e Consulente scientifico del Comune di Melilli) e il prof. Michel Gras (École française de Rome). Nella seconda parte della mattinata i lavori saranno presieduti dal dott. Massimo Cultraro, con i contributi del prof. Pietro Guzzo e della prof.ssa Paola Pelagatti (entrambi dell’Accademia Nazionale dei Lincei). Nel pomeriggio il prof. Massimo Frasca modererà gli interventi del dott. Lorenzo Guzzardi (Direttore del Parco Archeologico di Leontìnoi e Megara Hyblaea), del prof. Massimo Cultraro (Dirigente di ricerca CNR-ISPC), della dott.ssa Lucina Gandolfo (già Direttrice della sezione archeologica della Soprintendenza di Palermo) e della dott.ssa Rosa Lanteri (dirigente U.O.2 del S. 39. Parco archeologico paesaggistico di Siracusa, Eloro, Villa del Tellaro e Akrai). A conclusione gli intervenuti potranno visitare la Mostra fotografica “Memorie su carta” – Sezione Fotografica su Megara Hyblaea nel Palazzo Comunale di Melilli. L’ingresso alle due giornate è gratuito ad aperto alla cittadinanza fino ad esaurimento posti.

Informazioni su Redazione

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*