Google+

“Metertygater” della netina Aurora Miriam Scala al “Di Lorenzo”

Vincitore del Premio Nazionale Creatività Giovanile Under 30 per il 2018 venerdì prossimo,29 marzo, alle ore 20,45, sarà di scena al teatro“Tina di Lorenzo”di NotoMetertygater, adattamento e regia diAurora Miriam Scala, conMaria Chiara Pellitteri(nel ruolo di Elettra) e Aurora Miriam Scala (Clitemnestra), luci di Francesco di Martino. Lo spettacolo si inserisce nell’ambito del cartellone 70/30, una delle tante e variegate proposte della Fondazione per la stagione teatrale in corso. “Metertygater è l’analisi di un rapporto familiare. Il rapporto tra una madre e una figlia innanzitutto, e di tutte le sue evoluzioni nel tempo dovute all’influenza dei comportamenti del padre. La madre e la figlia in questione sono Clitennestra ed Elettra – spiega la regista Aurora Miriam Scala-. La nostra analisi cerca di approfondire il rapporto tra le due, non solo il conflitto che ne verrà dopo. La loro intimità, il loro legame affettivo, i loro giochi. Nel meccanismo del giocosi installa questa Elettra bambina, legata all’infanzia, alla bambola regalatale dal padre, all’innocenza pura di una giovane adolescente che sente pian piano rompersi e trasformarsi questo legame indissolubile. Clitennestra è in principio una madre affettuosa, come qualunque altra, ama la figlia incondizionatamente, come anche il marito Agamennone, fino al giorno della partenza di lui, della violenza subita, ovvero l’omicidio di Ifigenia. Questo tradimento indurisce la Clitennestra donna e madre, fino a portarla ad uccidere (d’accordo con EgistoAgamennone. La purezza di Elettra è così macchiata, interrotta. Lei ascolta impassibile l’omicidio “il rumore dell’acqua che scendeva”, “il gorgoglio”. Preferisce essere lei l’artefice della morte della madre. Il gioco che le univa nella vita diventa il gioco che le separa nella morte. La drammaturgia è liberamente ispirata a Fuochi della Yourcenare a Crisotemi di Ritsos. Lo spettacolo vuole raccontarci,attraverso la voce di queste due donne, le gioie e i segreti di una delle famiglie più analizzate della letteratura greca,una famiglia di principi ma anche una famiglia come qualunque altra”.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*