Home / Appuntamenti / Noto, 50 artisti siciliani presenti a NotArte

Noto, 50 artisti siciliani presenti a NotArte

NotArte ha fatto 13 e si presenterà alla città martedì alle 20,30 in via Giovanni XXIII, alla presenza di tutti gli artisti, ben 50 siciliani tra pittori, scultori, scrittori e fotografi, protagonisti di questa edizione targata 2017. 
 
Ad organizzare l’open gallery estiva di Noto come sempre NotArte Artisti Associati con il Patrocinio del Comune di Noto, e con la Direzione Artistica di Vincenzo Medica, coadiuvato sin dalla prima edizione da Mario Zuppardo. Insieme quest’anno si è pensato ad un concept nuovo di zecca, frutto di un’attenta analisi della proposta culturale per la Città da parte dell’Assessore al ramo Frankie Terranova.
“Sono molto felice di aver condiviso con gli organizzatori la scelta di cambiare la location – afferma e illustra la sua idea l’Assessore alla Cultura di Noto Frankie Terranova-. In questi 13 anni la Città è cambiata molto, nuovi spazi vanno attenzionati, valorizzati e promozionati; in questo caso abbiamo ipotizzato un continuum tra il centro storico e il Piano Alto: VersoSu/UpWards__Itinerarium Artis in Netum“. E proprio attraverso il percorso di NotArte si induce spontaneamente il visitatore a salire “VersoSu”, e da a noi la possibilità concreta di far conoscere le bellezze storiche ed architettoniche del quartiere. In questa logica la disponibilità degli organizzatori di NotArte di accettare questa sfida è stato il valore aggiunto in una programmazione che ci permette di re-interpretare la proposta artistico culturale legata a Noto ed ai suoi spazi. Abbiamo, dunque, riconfermato il nostro impegno accanto a questa manifestazione ma donandole una nuova idea di sviluppo, strategica per tutta la proposta culturale netina nell’estate 2017″.
Dello stesso avviso, avendo studiato e programmato insieme tutte le proposte di Effetto Noto 2017, l’Assessore al Turismo Giusy Solerte:
“Si tratta di una edizione straordinaria che vede un cambio di location per creare una dilatazione spaziale della fruizione e valorizzazione della nostra città. Obiettivo è creare un trait d’union tra il centro, il corso, fulcro delle attività culturali e artistiche della città, con le vie del Piano Alto, in un continuum virtuoso che accompagni spontaneamente il turista esigente, alla scoperta dei palazzi dello storico quartiere che si sviluppa attorno alla Chiesa del Crocifisso con i suoi vicoli e gli scorci architettonici inimitabili. Installata già, qualche giorno fa, la scalinata intitolata ad Effetto Noto e NotArte, già il titolo la dice lunga “VersoSu” metaforicamente inneggiante al crescendo delle proposte artistico culturali della nostra ingegnosa città e della genialità dei suoi figli artisti. E “UpWards” anche letteralmente, quasi prendendo per mano alla scoperta degli antichi tesori gelosamente conservati nelle vie del Piano Alto, non solo centro; ma via Giovanni XXIII con NotArte, poi sala Gagliardi con il connubio di diverse mostre, via f.lli Bandiera teatro di concerti dell’istituzione musicale, ex caserma Cassonello con il cinema all’aperto, curato dal Collettivo FrameOff, e lo straordinario e di successo spettacolo Invisibili, frutto dell’originale intuizione della regista, Sabina Pangallo, per concludere con la piazza del Crocifisso, da poco restituita in tutta la sua bellezza ed il suo fascino ai netini. Ditemi se è poco…”.
Un grande lavoro, l’attenta scelta degli artisti e tutto quanto ruota attorno a NotArte porta sempre la firma del suo Direttore Artistico Vincenzo Medica: “L’Open Gallery resta immutata nel suo spirito, ma ben volentieri abbiamo messo in pratica l’idea dell’Assessore Terranova. Un concept sperimentale che ci ha molto coinvolti ed entusiasmati, e che, dopo il primo step, ci auguriamo di affinare e completare nelle prossime edizioni. Così è nato il percorso “VersoSu” compreso tra la Cattedrale e la Chiesa del Crocifisso, simboli delle due parti della Città che proponiamo, dunque, unite dal fil rouge dell’arte, grazie anche al tappeto visivo stampato realizzato lungo la scala panoramica con uno straordinario colpo d’occhio, possibile da scorgere già in Corso Vittorio Emanuele. Ogni sera vi aspettiamo, “dal tramonto in poi…”, in via Giovanni XXIII dove 50 artisti siciliani, noti ed affermati ma anche giovani emergenti, saranno protagonisti, in circa 600 metri quadri, con le loro opere. Tripudio di arte contemporanea tra cui sarà molto bello indugiare mentre pian piano si sale “VersoSu” per conoscere e scoprire un’altra bellissima parte della nostra Noto che oltre al barocco è impreziosita da architetture in stile Liberty di grandissima valenza, ai più ancora sconosciute. Inoltre ricordo che i monumenti più importanti resteranno aperti alle visite sino alla mezzanotte, ed arricchiti dalla presenza dei musici e sbandieratori Città di Noto”.
Gli artisti: Caterina Aidala,  Saverio Bertrand, Lorenzo Maria Bottari, Sebastiano Branca, Corrado Caccamo, Giovanna Campisi, Giampaolo Carnemolla, Salvatore Castellino, Carmela Cirinnà, Giuseppe Civello, Anna Corsini, Sebastiano Cugno, Giombattista Cultrera, Luca Cultrera, Renato Cultrera, Ivonne Dimartina, Vincenza Favaloro, Oriana Galopin, Montserrat Grau Ferrer, Pietro Giannone, Paolo Golino, Cettina Lauretta, Fabio Listo, Sebastiano Liistro, Valentina Mammana, Vincenzo Mantello, Concetto Monaco, Fulvia Morganti, Stefano Musso, Maria Nanzarelli, Laura Nazzaro, Alessandro Nigro, Pippo Ognibene, Doriana Pagani, Corrado Papa, Enrico Paradiso, Lucio Pintadi, Gianluigi Pitrolo, Maria Puliatti, Mimma Ragonese, Mariella Ricca, Corrado Roccaro, Marcello Scrofani, Esther Tenedor Solsona, Denise Spicuglia, Pamela Stelo, Andrea Talevi, Anna Turco, Egidio Zuccarello e Mario Zuppardo.

 

Informazioni su Redazione

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*