Home / Se te lo fossi perso / Ambiente / Noto, approvato il Paes per il rilancio delle energie sostenibili
Il sindaco di Noto,Corrado Bonfanti.

Noto, approvato il Paes per il rilancio delle energie sostenibili

Il Comitato Tecnico del Covenant of Mayor – JRC della Commissione Europea di Bruxelles ha approvato in data 26 luglio 2016 il Piano di Azione per l’Energia Sostenibile (P.A.E.S.) del Comune di Noto. Un importante traguardo che permetterà di mettere in atto una serie di misure (azioni) capaci di ridurre, nella proporzione di almeno il 20%, le emissioni di C02 in atmosfera prodotti dai gas serra, di aumentare del 20% l’efficienza energetica degli edifici sia pubblici che privati e ridurre i consumi di energia elettrica, di aumentare del 20% l’energia prodotta da fornti rinnovabili.
Il Piano fu approvato dal Consiglio Comunale il 29 gennaio 2015 e trasmesso al Comitato Tecnico – JRC di Bruxelles per acquisirne il parere favorevole. “Dal Feedback Report di approvazione – comunica il Sindaco Corrado Bonfanti- emerge un lusinghiero apprezzamento per il lavoro svolto attraverso la realizzazione di un inventario complessivo sulle emissioni di CO2 nel rispetto delle linee guida emesse e per gli obiettivi da perseguire al fine di raggiungere i traguardi rappresentati dalle Azioni di sistema. Tra le Azioni previste nel Piano quella riguardante il “Turismo Mare e Baroco Siciliano”, con la creazione di una rete di collegamenti a emissioni zero, tra Mare – Baroco di Noto – Barocco Ragusano, mediante la realizzazione di un sistema di points dislogati razionalmente sul territorio per la ricarica veloce dei veicoli elettrici” ha riscosso il gradimento del Comitato Tecnico.
Gli interventi rappresentano una risposta alle politiche di mobilità sostenibile, la così detta mobilità dolce, che svolge un ruolo sempre più importante nelle strategie dei trasporti non legati a veicoli motorizzati, contribuendo al rispetto della tutela della salute pubblica. Essi prevedono la realizzazione di una serie di points collegati a rete per  ridurre le emissioni di C02  tra Noto – Avola – Pachino – Portopalo che dal Barocco di Noto passando dalla Riserva di Vendicari arriva alle Aziende Agricole biologiche di Pachino e Portopalo per una estenzione di circa 30 Km.  Altre azioni sono rivolte alla riduzione dei consumi energetici degli edifici comunali, di quelli domestici attraverso l’approvazione di  un Regolamento Comunale, promozioni e agevolazioni per l’uso di impianti da fonti rinnovabili, campagne di sensibilizzazione al risparmio energetico nella popolazione e nelle scuole attraverso il processo partecipativo di Agenda 21″.
Il piano prevede, infatti, una azione qualificante che riguarda  l’attivazione di uno “sportello energia per il cittadino” a supporto di cittadini,  imprese e portatori di interessi sulle tematiche ambientali ed energetiche con gli obiettivi di migliorare il rendimento energetico negli edifici e l’aumento dell’uso di impianti da fonti rinnovabili. Uno sforzo, quindi, che vede impegnati non solo Noto ma gli altri Comuni della zona Sud che hanno aderito alla coalizione del Patto dei Sindaci, rappresentando un’aria vasta dove poter applicare tutte le azioni di miglioramento energetico negli edifici pubblici e privati e di quello dei trasporti con la mobilità sostenibile, della realizzazione di un parco – progetti capace di intercettare ogni possibile opportunità di finanziamenti europei, nazionali e regionali e dare così sostegno alla economia locale e alla richiesta occupazionale specie tra i giovani.

Informazioni su Redazione

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*