Warning: Declaration of tie_mega_menu_walker::start_el(&$output, $item, $depth, $args, $id = 0) should be compatible with Walker_Nav_Menu::start_el(&$output, $data_object, $depth = 0, $args = NULL, $current_object_id = 0) in /web/htdocs/www.srlive.it/home/wp-content/themes/jarida/functions/theme-functions.php on line 1904
Noto, va in scena il dramma sacro “L’imbroglio”SiracusaLive | SRlive.it
Home / Se te lo fossi perso / Spettacolo / Noto, va in scena il dramma sacro “L’imbroglio”

Noto, va in scena il dramma sacro “L’imbroglio”

Domenica mattina sul sagrato del Santissimo Salvatore a Noto si sono dati appuntamento tutti gli attori del dramma sacro che andrà in scena martedì e sabato, “L’imbroglio“. Tutti i personaggi sono stati anche i soggetti privilegiati dei fotografi che parteciperanno, proprio con gli scatti realizzati ieri mattina, ad un concorso con mostra ospitata nei locali della Pro Noto.
Il progetto del dramma sacro firmato da Beppe Rosana torna, dunque, nella Capitale del Barocco, dopo 23 lunghi anni ed è stato fortemente voluto dalla Pro Noto, e dal suo Presidente Piero Giarratana, e dal Comune di Noto che ha patrocinato la rappresentazione in programma martedì 27 e sabato 31 marzo con inizio alle ore 20 in piazza Municipio. 120 le persone coinvolte in questo dramma sacro dove Giuda  ricopre il ruolo da protagonista in una lettura del dramma che il regista Beppe Rosana ha fatto proprio, scrivendo un testo non privo di sorprese, e di contaminazioni. “Nella nostra città questo particolare tipo di rappresentazioni era nato grazie a padre Filippo, vice parroco dell’Immacolata, nel 1983 con il Nazareno – spiega l’autore e regista Beppe Rosana-, poi, come già ricordato, s’interruppe ed oggi siamo qui a riproporlo con grandi sforzo, impegno e sacrificio.
Tre gli attori professionisti coinvolti: Antonietta Carbonetti, che interpreta il ruolo della mamma di Giuda, Pietro Montandon e Rosario Minardi, quest’ultimo di recente in scena al Tina Di Lorenzo. Importantissime le collaborazioni con l’Istituto Matteo Raeli e voglio ringraziare la docente Cristina Cataneo nel suo doppio ruolo di artista, per le realizzazioni scultoree fatte con i suoi alunni, che arricchiranno la scenografia, e di attrice, l’insegnante Giuseppina Di Tomasi, della sezione moda, che si è occupata con le sue classi dei costumi. Un sentito grazie ai Dirigenti scolastici Concetto Veneziano, del “Raeli”, e Antonella Manganaro della “Melodia”, grazie al coinvolgimento anche dei più piccoli”. Conosciuti attori e personaggi, nei costumi originali, grazie allo shooting organizzato ad hoc domenica mattina si attende la performance nel suggestivo scenario di piazza Municipio già martedì sera alle 20, e poi secondo spettacolo proprio alla vigilia di Pasqua, sabato 31 marzo sempre alle 20.
Emanuela Volcan

 

Informazioni su Redazione

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*

RSS
Follow by Email
YouTube