Home / Primo Piano / Noto calcio, in arrivo pesante sanzione per il caso Betta

Noto calcio, in arrivo pesante sanzione per il caso Betta

La notizia rimbalza dai siti che trattano di calcio e di Serie D, ma nessun comunicato ufficiale nè tanto meno note sono giunte alla Società del Noto Calcio, che sarebbe stata condannata a pagare quasi 19 mila euro al suo ex allenatore Giancarlo Betta. Che la vertenza sia partita sarebbe stato appurato, e che la Commissione Accordi Economici della Lega, che proprio ieri ha diramato l’ultimo suo comunicato ufficiale, si sia pronunciata sulla vicenda sembra ugualmente certo. Abbiamo contattato il Presidente Graziano Zani, anch’egli avvisato dell’accaduto, ma sempre in modo ufficioso: “Attendiamo comunicazioni ufficiali, da quel momento, e solo da quello, avremo 30 giorni di tempo per adempiere al versamento e non incappare in un deferimento alla Commissione Disciplinare Nazionale ed a punti di penalizzazione”. Certo una tegola non di poco conto considerato il periodo che sta vedendo la Società granata impegnata su più fronti: la scelta dell’allenatore ( sembra avverrà venerdi nel corso di una nuova riunione al vertice), l’iscrizione al campionato, le preoccupazioni legate alla struttura di contrada Zupparda. Occorre ricordare infatti che al momento dell’invio in Lega di tutta la documentazione dovrà essere indicato il campo di gioco per le gare casalinghe. Intanto diamo un pò di date per le squadre che hanno diritto all’iscrizione al prossimo campionato di Serie D, che potranno farlo dal 6 al 10 luglio; dalle ore 18,00 dell’ultimo giorno utile il sistema non accetterà più alcuna operazione relativa alla richiesta di iscrizione. Per l’iscrizione sono necessari 16 mila e 500 euro, più una fideiussione esclusivamente bancaria di 31 mila euro; la Co.Vi.So.D entro il 20 Luglio esaminerà la documentazione prodotta dalle società che potranno fare ricorso, se escluse, fino alle ore 17 del 22 Luglio. Non abbiamo dimenticato, però, che l’Usd Noto Calcio ha fatto anche domanda di ripescaggio in Lega Pro, ed allora, ad onor di cronaca, è doveroso ricordare che è ufficialmente scaduto il termine per presentare la domanda di iscrizione alla Terza serie italiana, adesso si attende il pronunciamento della Covisoc, entro il 10 luglio, sulla regolarità di quanti hanno presentato richiesta. Non ci saranno sicuramente Grosseto, Monza e Castiglione, che hanno rinunciato ma sulla graticola altre 12 che hanno fatto richiesta ma senza aver versato la fidejussione di 400 mila euro ( avranno tempo sino al 14 luglio). E si tratta di: Ischia, Lupa Castelli Romani, Barletta, Martina, Paganese, Pisa, Reggina, Real Vicenza, Savona, Varese, Venezia e Vigor Lamezia.
.
Emanuela Volcan

Informazioni su Redazione

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*