Home / Se te lo fossi perso / Politica / Noto, il Consiglio comunale nomina il Collegio dei revisori dei conti

Noto, il Consiglio comunale nomina il Collegio dei revisori dei conti

Poco meno di mezz’ora è durata la seduta di Civico Consesso, convocata in sessione ordinaria, per la trattazione di un unico punto: nomina del Collegio dei Revisori dei Conti per il triennio 2018-2021. Rosario Vicari, Antonino Lipetri e Emanuele Lasagna Liuzzo i tre nominati, per i quali adesso si dovrà procedere con la richiesta di accettazione dell’incarico; sei i possibili sostituti suddivisi in due terzine: Salvatore Buscema, Francesco Occhipinti, Michele Campisi e Rosario Gennaro, Pietro Gioviale, Giovanni Gentile.
Chi si aspettava invece che il dibattito potesse avere dei prologhi sulle ultime vicende giudiziarie che hanno interessato il territorio aretuseo, è rimasto deluso. Nessun consigliere, ne di maggioranza e ne di opposizione, ne tanto meno il Sindaco, presente con la sua squadra di Governo al completo, hanno sfiorato l’argomento. Ricordiamo che da poco più di ventiquattro ore il deputato regionale Giuseppe Gennuso si trova agli arresti domiciliari con un accusa gravissima, voto di scambio, che si riferisce alla propria ultima partecipazione alla competizione regionale.
Una vicenda che dovrà quindi chiarire in prima persona ma che inevitabilmente non può non coinvolgere Noto dove il Deputato alle amministrative 2016 ha sostenuto l’attuale Sindaco, ed è rappresentato sia in aula consigliare che in seno alla Giunta. Il tutto mai modificato, anche quando Gennuso decise di candidarsi alle Regionali 2017 nella lista di centrodestra Popolari ed Autonomisti, in palese discordanza con quella che è stata da sempre la maggioranza del Sindaco. Intanto questa settimana, venerdì 20 alle ore 18, ci sarà un nuovo consiglio comunale con quattro punti all’ordine del giorno tra cui l’approvazione del piano triennale delle opere pubbliche.
 
E. V.

Informazioni su Redazione

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*