Home / Se te lo fossi perso / Spettacolo / Noto, Corteo Barocco: nuova sede, taglio del nastro e mostra permanente

Noto, Corteo Barocco: nuova sede, taglio del nastro e mostra permanente

Taglio del nastro per la nuova sede del Corteo Barocco in via Giovanni XXIII a Noto. E per l’occasione, inaugurata anche la mostra permanente di abiti d’epoca, con il consueto incontro di fine anno dell’associazione a cui è seguita la proiezione del dvd con le immagini più belle, realizzate da Michele Castobello, della sfilata annuale in occasione dell’Infiorata, e la consegna dei calendari del 2018.

“Questa sede ci rende orgogliosi e nonostante la giovane età dell’associazione – ha sottolineato il presidente Corrado Di Lorenzo – perché lo scorso anno siamo diventati maggiorenni, lo spazio che stiamo inaugurando è un momento importante che suggella gli sforzi e i sacrifici dei soci e dei figuranti del Corteo Barocco. Tutti accomunati dalla netinitas per poter dare ai turisti e ai tanti visitatori altri momenti culturali per far conoscere le radici della città”.

Il sindaco Corrado Bonfanti ha aggiunto: “Questo luogo è una sorta di museo ma deve essere interpretato bene da tutti. Senza i figuranti il Corteo Barocco non potrebbe prendere vita, ovvio che tutto è retto da un direttivo efficiente e fattivo. Una grande “famiglia” che fa parte della storia di questa città. La nostra idea era legata proprio alla nascita di questo spazio per il riconoscimento che ho nei loro confronti perché non svolgono solo attività locale con il Palio e l’Infiorata ma anche fuori Noto contribuendo a diffondere la storia netina ovunque. Quindi era giusto far conoscere la storia del Corteo Barocco che è poi la storia di Noto, attraverso il dinamismo della struttura che non sarà solo una semplice mostra. Occorreva una struttura fisica che li rappresentasse e li consacrasse definitivamente agli occhi di tutti”.

Informazioni su Redazione

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*