Home / Se te lo fossi perso / Ambiente / Noto, dissequestrati i nuovi capanni di Vendicari

Noto, dissequestrati i nuovi capanni di Vendicari

I nuovi capanni di osservazione che la forestale sta costruendo a Vendicari in pietra, legno e cemento, sono a norma, quindi il sequestro di ieri da parte dei Carabinieri non è stato convalidato.
Il progetto, oggetto di finanziamento pubblico, è stato esaminato dall’Arma dei Carabinieri, ed è risultato autorizzato dal Comune di Noto, dalla Soprintendenza di Siracusa e dal Corpo Forestale. Nessuna difformità dell’opera rispetto al progetto autorizzato.
La polemica, sollevata da alcuni cittadini, è stata eccessiva e inopportuna. I vecchi capanni, fatti in pietra e legno, erano in pessime condizioni. Alcuni erano addirittura diventati pericolosi, pertanto non erano più fruibili. Adesso stanno usando anche il cemento ma solo per la base e perché i capanni durino più a lungo.

“In una zona umida costiera come Vendicari – afferma Fabio Morreale, responsabile di natura Sicula – che conta 252 specie diverse di uccelli e gode dello status di riserva naturale orientata, la possibilità di praticare birdwatching e censire l’avifauna senza arrecare disturbo è necessario e praticabile solo attraverso i capanni. Con lo stesso finanziamento la forestale ha finalmente ricostruito, in maniera più solida e duratura, il sentiero che conduce alla spiaggia principale”.

Informazioni su Redazione

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*