Google+
Ultime Notizie

Noto, interrotto anticipatamente l’accordo tra Comune e Strada del Vino per la concessione/gestione della Loggia del mercato.

Era esattamente il 2 settembre 2016 quando la Giunta Bonfanti deliberò di stipulare con l’Associazione Strada del vino del Val di Noto un protocollo d’intesa per la gestione dell’Enoteca locale, ubicata presso la Loggia del mercato di via Rocco Pirri, di approvare tale protocollo e di dare mandato al Sindaco di sottoscriverlo con l’allora Presidente dell’Associazione, Sebastiano Gulino. Poco più di un mese dopo in Sala degli Specchi a Palazzo Ducezio avvenne la firma e il 22 aprile del successivo anno, 2017, l’apertura ufficiale dell’Enoteca Regionale alla Loggia del Mercato, a cura della Strada del Vino del Val di Noto. Dopo poco più di tre anni registriamo la risoluzione anticipata del contratto di concessione/gestione dell’immobile comunale con Determina dirigenziale del settore VIII turismo e cultura, nr.131 del 10 luglio 2020, con la quale si predispongono i consequenziali atti per: “chiusura della struttura; restituzione dell’immobile di proprietà comunale, sito presso la “Loggia del Mercato” di Palazzo Nicolaci di Villadorata, Via R. Pirri s.n. in Noto, al Comune di Noto con immissione in possesso; quantificazione dei danni subiti dall’Ente proprietario, ai sensi dell’art. 16 del “Patti e Condizioni”, sottoscritto in data 06.10.2016, approvato con Delibera G.M. n. 166/2016”. Per quali ragioni? Nella Determina si legge: “l’Associazione “Strade del Vino” del Val di Noto, ha agito in violazione al pattuito negoziale sottoscritto, ed in particolare a quanto disposto dagli articoli 8 e 15, del suddetto “Patto e Condizioni”. Cosa trattano esattamente gli articoli 8 e 15 del Regolamento? Lo vediamo in dettaglio, articolo 8: l’Associazione Strada del Vino, dovrà assicurare le attività dell’Enoteca per almeno quattro giorni la settimana e, in occasione di festività/ricorrenze annuali o manifestazioni comunali, anche nelle giornate domenicali e festive. Articolo 15: resta vietata la cessione, a qualsiasi titolo del presente rapporto riguardante la gestione dell’Enoteca locale di Noto, fatta salva la facoltà dell’Associazione Strada del Vino di avvalersi di collaborazioni con enti o associazioni esperte nel settore dell’enogastronomia e della promozione del territorio, per il raggiungimento delle finalità previste all’articolo 2. Questi dunque i punti violati e per i quali le controdeduzioni prodotte dal Legale Rappresentante dell’Associazione Strada del Vino del Val di Noto sono state respinte. Trascorsi i termini, giovedì 23 luglio 2020, la Giunta, presenti il Sindaco Bonfanti e gli Assessori Cutrali, Giudice, e Schemmari (Assenti Sammito e Solerte), ha votato favorevolmente l’Atto di indirizzo inerente la risoluzione del contratto di concessione/gestione enoteca locale, proponendo altresì di demandare al Responsabile del Settore VIII, ed al Responsabile del Settore Gestioni e Manutenzioni, di provvedere gli adempimenti conseguenziali di cui alla Determina n. 797/2020, ognuno per la parte di propria competenza; di disporre che il Responsabile del Settore VIII provveda all’elaborazione degli atti, idonei per l’affidamento della gestione dell’immobile comunale “Loggia del Mercato”; e dichiarare la presente immediatamente esecutiva. Finisce dunque anticipatamente quest’accordo che aveva salutato l’inizio del secondo mandato per il sindaco Corrado Bonfanti, in un sito, quello della Loggia di via Rocco Pirri, di particolare importanza storica e bellezza. 

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*