Home / Se te lo fossi perso / Attualità / Noto, la maratona Telethon all’“G. Aurispa”

Noto, la maratona Telethon all’“G. Aurispa”

Oltre mille euro, 1100 per la precisione, sono i soldi raccolti all’Istituto Comprensivo “Giovanni Aurispa” di Noto che ha aderito alla campagna Telethon, protagonista della maratona televisiva annualmente organizzata per raccogliere fondi da destinare alla ricerca.occasione della maratona televisiva Telethon. Mercoledì 16 e Giovedì 17 dicembre a scuola si è’aperta la “fiera del dolce” grazie alla partecipazione di tutti, dagli insegnanti ai genitori, dai docenti al Dirigente scolastico che così ha commentato: “Il progetto pluriennale, – ha detto il dottor Corrado Carelli – rappresenta una tappa fondamentale del Piano dell’Offerta Formativa della nostra scuola, coinvolgendo anche i genitori degli alunni e tutti quelli che sono vicini alla problematica della ricerca e della solidarietà. Con la donazione si investe nella migliore ricerca per arrivare alla cura della distrofia muscolare e delle altre malattie genetiche. Si può costruire la speranzaper un futuro più sereno e grazie ai finanziamenti di Telethon alla ricerca, si comincia finalmente a vedere una luce laddove prima c’era il buio totale: siamo riusciti in tutti questi anni a costruire una speranza, nella disperazione della malattia. La nostra scuola si è mostrata sempre attenta a queste problematiche, perché una generazione che viene educata al valore della solidarietà rappresenta una speranza per il futuro. Una speranza che gli insegnanti, in quanto educatori, sono i primi a coltivare”. La fiera del dolce come semplice espediente per indurre tutti ad assaggiare, con un piccolo prezzo assolutamente alla portata di tutti e che alla fine grazie alla partecipazione di tutti ha “fruttato” come detto mille e cento euro. Un piccolissimo fiore donato da ciascuno, ma che insieme rappresenta l’animo buono e generoso della nostra società, dove spesso i più piccoli ci insegnano come fare.
Emanuela Volcan 

Informazioni su Redazione

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*