Warning: Declaration of tie_mega_menu_walker::start_el(&$output, $item, $depth, $args, $id = 0) should be compatible with Walker_Nav_Menu::start_el(&$output, $data_object, $depth = 0, $args = NULL, $current_object_id = 0) in /web/htdocs/www.srlive.it/home/wp-content/themes/jarida/functions/theme-functions.php on line 1904
Noto, presentata la nuova ditta che si occupa della raccolta dei rifiuti solidi urbani SiracusaLive | SRlive.it
Home / Se te lo fossi perso / Noto, presentata la nuova ditta che si occupa della raccolta dei rifiuti solidi urbani 

Noto, presentata la nuova ditta che si occupa della raccolta dei rifiuti solidi urbani 

L’ambiente ce lo chiede, le leggi lo impongono: raccolta e trattamento dei rifiuti deve essere in regime differenziato. Il Comune di Noto, già da diversi anni ha intrapreso questa strada ed oggi ne rinvigorisce la portata con la nuova ditta, vincitrice di gara d’appalto, con cui si è sottoscritto un contratto di sette anni: la Ciclat di Ravenna, società cooperativa che per Noto si avvarrà di una consorziata la Roma Costruzioni di Gela. Stamane in sala degli Specchi di Palazzo Ducezio sono state presentate tutte le ultime novità, compreso il logo che fungerà da tratto distintivo, da brand mark della Ciclat a Noto, dal Sindaco Corrado Bonfanti, insieme con l’Assessore al ramo Corrado Frasca, e il Responsabile del procedimento Leonardo La Sita. Per la ditta e la sua consorziata erano presenti l’Amministratore Delegato della Ciclat Cesare Bagnari, il tecnico l’ingegnere Graziano Scontrino e l’Amministratore Delegato della Roma Costruzioni Giuseppe Romano. “La firma su contratto è la fine di un lungo iter, frutto di un lavoro enorme durato due anni – dichiara in apertura il Sindaco Bonfanti-, e per cui ringrazio gli uffici comunali preposti e l’assessorato, in grado di portare a compimento uno degli aspetti più delicati che un Comune si trova ad affrontare, la gara d’appalto del servizio di raccolta rifiuti. Non facile è stato anche gestire il momento del passaggio dalla vecchia alla nuova ditta, e di questo faccio i complimenti alla Ciclat in grado di subentrare nel servizio senza problemi. Nell’occasione annuncio che domani arriverà la nuova tassa, suddivisa in 4 rate, per l’anno in corso. Con questo nuovo percorso puntiamo a raggiungere livelli altissimi di raccolta differenziata ma possiamo soltanto con la condivisione di questo obiettivo con i nostri concittadini a cui daremo maggiori servizi”. Il Centro di raccolta già operativo, dove si possono conferire tutti i tipi di rifiuti (tranne l’indifferenziato), i nuovi sacchetti “tracciabili” disponibili sempre al Centro Comunale (occorre portare l’ultima bolletta e la carta d’identità), ben 7 isole ecologiche (siti ancora in via di definizione), servizio di call center per il ritiro degli ingombranti (uno degli aspetti per la lotta alle discariche abusive), e molto altro ancora. “Vi confermo che questa gara è la piu delicata tra quelle che i Comuni si trovano a fare – dichiara l’Amministratore Delegato Bagnari-. Noto è un gioiello e per noi sarà una sfida importante che deve partire, come sottolineato dal Sindaco, da una reale consapevolezza culturale di partecipazione che porta benefici all’ambiente ed al Comune. Le novità da noi attuate serviranno sia per spronare e gratificare quanti “differenziano” sia per fornire validi strumenti di controllo all’Amministrazione. Il nostro augurio è che possano davvero essere sette anni di grande collaborazione e di grandi risultati”. Nei particolari tecnici è poi entrato l’ingegnere Scontrino che ha parlato anche di compostaggio, altra grande soluzione per il riciclo, sollecitato dalla domanda del consigliere comunale Salvatore Valvo, presente in sala degli Specchi, con i colleghi Campisi e Sammito. Interessante anche la domanda/proposta del consigliere Campisi sulla raccolta in centro storico, ma non solo, relativa ai tanti esercizi commerciali, nello specifico quelli della ristorazione. “Sarebbe consigliabile che si possa istituire un tavolo con gli operatori del settore e stilare un protocollo”. Osservazione che in vista della bella stagione è sembrata calzante ed alla quale i responsabili del servizio hanno dato ampia disponibilità.


Emanuela Volcan

Informazioni su Redazione

Un commento

  1. Vania Pesciulli

    Chiedo alla Società e al Comune una più massiccia informazione: non esistono ancora linee guida chiare per lo smaltimento , ancora a più di un mese dall’insediamento non è attivo il nr verde per gli ingombranti. Il problema dell’indifferenziata è sentito sopratutto nelle contrade. Come , dove, orari?
    Manca una corretta informazione. È urgente!

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*

RSS
Follow by Email
YouTube