Home / Se te lo fossi perso / Spettacolo / Noto, presentato il cartellone degli eventi dell’estate 2017

Noto, presentato il cartellone degli eventi dell’estate 2017

Dai grandi nomi della musica e dello spettacolo, protagonisti delle rassegne e dei festival ormai consolidati, alle mostre, dal cinema che soddisfi tutti i gusti, al teatro, quello d’autore e quello di puro intrattenimento. E potremmo continuare ancora ma Effetto Noto 2017, che di fatto è già iniziato con il mese di luglio, è un autentico spettacolo in divenire dove gli organizzatori partendo dalla presenza di alcuni punti fermi, la 42° edizione di NotoMusica su tutti, ed aggiungiamo Noto in Jazz, 12° edizione, Atto Unico, 9° edizione, sino alle più “giovani” Codex, 5° edizione,  Tiempo de Guitarras , “Folk Barock” 4° edizione, “Un mare per tutti” 4° edizione, 3° edizione, ha saputo innestare tante novità, arricchendo e di fatto variegando ancor di più l’offerta culturale. Senza dimenticare alcune chicche rappresentate dagli eventi come il concerto di Mario Biondi il 23 agosto e la Bohème il 15 agosto.

“Ogni giorno la città, al tramonto, apre il suo sipario ed accoglie arte, musica, opera, teatro, tradizioni, libri, cinema ed altro ancora, facendo immergere il turista in un’atmosfera surreale di altri tempi tra folklore e barocco, tra musica e danza, in un tumulto di colori, sapori, sogni e passioni”. Si legge, tra l’altro, nella presentazione della brochure che raccoglie l’intero programma illustrato dal Sindaco Corrado Bonfanti, dall’Assessore alla Cultura Frankie Terranova, e dall’Assessore al Turismo Giusi Solerte, ieri sera al Convitto delle Arti Noto Museum. Con le Autorità cittadine anche il Direttore della Galleria di Palazzo Bellomo di Siracusa, Lorenzo Guzzardi che è intervenuto in merito al complesso di Sant’Antonio, ex Caserma Cassonello, dove dopo il recupero della struttura, nella quale sono stati rinvenuti degli importanti dipinti, coperti quando fu adibito a caserma, illustrando le tante progettualità in itinere. Evidenziate anche dal Primo Cittadino che ha annunciato la prossima apertura del Museo delle famiglie nobiliari. “Il nostro è un progetto di “città di cultura”, che rispecchia e rinsalda la candidatura a Capitale della cultura 2020, ma con la visione non localistica ma territoriale – ha ribadito il Sindaco Bonfanti-. Noto al servizio dell’intero territorio per essere protagonisti insieme”.

Ad entrare nei dettagli del programma di Effetto Noto 2017 anche il nuovo Sovrintendente del Teatro “Tina Di Lorenzo”, Salvatore Tringali, la Fondazione, infatti, si è occupata di una serie di iniziative firmandone la produzione, ma senza dimenticare la prossima stagione autunno-inverno 2017/2018: giorno 26 luglio verrà organizzata una preview per incontrare il pubblico ed illustrare il percorso che si intende realizzare. Un filo che non si interrompe praticamente mai, dall’inverno alla “primavera barocca”, per giungere all’estate e senza pause ripartire con gli eventi autunnali, nell’ottica di quella destagionalizzazione che pone la Città al centro di fermenti artistici e culturali continui.

Intanto questa domenica 9 luglio alle 19 all’ex Convento di Santa Chiara Opening della mostra Pars, collettiva di artisti iraniani, a cura di Beniamin Art; alle 20 al Convitto delle Arti presentazione del libro “La mia parte maschile” di Anna Clara Rizzo Giacobbe.

Emanuela Volcan

Informazioni su Redazione

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*