Home / Se te lo fossi perso / Politica / Noto, riflessioni all’interno della locale sezione del Pd, assemblea dell’Area Dem

Noto, riflessioni all’interno della locale sezione del Pd, assemblea dell’Area Dem

Si discute ancora delle recenti Primarie del Pd e delle dichiarazioni del rieletto alla carica di Segretario nazionale, Matteo Renzi: “Basta divisioni” e del suo maggiore antagonista Andrea Orlando: ““Dobbiamo costruire un altro partito, in cui ci si iscrive al partito e non alle correnti”. Questi, dunque, i diktat dall’Assemblea Nazionale post Primarie sui quali immaginiamo si fonderà tutto il modus operandi sicuramente da qui alle prossime tornate elettorali, dalle Amministrative di giugno, alle Regionali, per quanto riguarda la Sicilia e per finire con le Politiche. Ovvio che il pensiero corra subito alla città di Noto che in palese controtendenza con la maggior parte delle altre città dove si sono svolte le Primarie ha visto l’affermazione di Andrea Orlando su Matteo Renzi. Ma soprattutto che da mesi vive una divisione interna abbastanza palese e diremmo incancrenita; quasi due partiti in uno riuniti solo nel momento delle consultazioni per scegliere il nuovo Segretario nazionale. Nei giorni scorsi ci siamo dunque trovati a raccogliere le dichiarazioni dell’una e dell’altra parte ed oggi il fatto nuovo è la convocazione dell’Area Dem, avvenuta da parte della Consigliere Comunale Paola Terranova (una delle componenti la delegazione provinciale all’Assemblea Nazionale, n.d.r.). All’ordine del giorno, il resoconto delle primarie e la discussione sulla situazione politica attuale, prendendo atto innanzitutto della grande partecipazione popolare che ha visto aumentare il numero degli elettori rispetto alle precedenti corrispondenti votazioni. Del risultato notevole dell’area Dem dovuto all’impegno e alla capacità di aggregazione dei suoi componenti; del risultato doppiamente importante perché ottenuto in un contesto del tutto favorevole all’area Orlandiana che ha riportato qualche decina di voti in più; dell’importanza del voto complessivo della provincia che ha visto l’elezione di quattro dei cinque complessivi delegati all’Assemblea Nazionale. “L’area Dem, nel confermare il giudizio del segretario del Circolo Della Luna,  laddove definisce le primarie cittadine “Una grande festa di democrazia” attestata dalla partecipazione al voto di 695 elettori a fronte dei 362 del 2013 – si legge nel documento finale dell’Assemblea cittadina-. Ringrazia innanzitutto i cittadini che hanno avuto la pazienza di recarsi al seggio in un giorno festivo per esprimere la loro opinione e naturalmente, tutti i compagni e amici che si sono impegnati per la buona riuscita delle Primarie netine. L’area Dem, nel confronto dei numeri raggiunti e pur con il realismo d’obbligo, si augura che vengano ridiscussi e rinnovati i componenti della segreteria e del direttivo di Circolo, notevolmente rimaneggiati nel corso degli ultimi mesi, a seguito delle dimissioni di alcuni di loro. Fa voto che le decisioni e le linee politiche siano affrontate e condivise con l’obiettivo di ricercare sempre più fortemente l’unità”. Dunque in linea con le direttive, “mai più divisioni”, ma con la sempre pressante richiesta di ridiscutere ruoli e competenze. Occorre adesso vedere l’altra metà “della luna” cosa e come risponderà.

Emanuela Volcan

Informazioni su Redazione

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*

RSS
Follow by Email
YouTube