Home / Se te lo fossi perso / Attualità / Noto, scuola e associazionismo per non dimenticare chi soffre

Noto, scuola e associazionismo per non dimenticare chi soffre

Le festività di fine anno sono ormai archiviate con la ripresa delle attività quotidiane e del solito tran tran. Ma per alcuni quello appena trascorso non è stato un Natale come gli altri, perché si palesato come un vero momento di solidarietà, la trasposizione di tutti quei buoni sentimenti in atti concreti. Grazie alla grande sensibilità ed all’impegno della Dirigente Scolastica dell’Istituto Melodia di Noto, Antonella Manganaro, delle docenti, capaci in aula di sensibilizzare i bambini ad atti di vera generosità, due classi hanno donato giocattoli, rinunciando quindi ai regali portati loro da Babbo Natale, ai piccoli pazienti del reparto oncologico del Policlinico di Catania. Gesto nobilissimo e possibile grazie alla collaborazione con l’Associazione “I Delfini di Lucia”, sodalizio nato dopo la prematura scomparsa della giovane Lucia Sortino. L’Associazione, presieduta da Giuseppina Spitaleri, intende essere da supporto ai bambini affetti da gravi patologie e alle famiglie che purtroppo sono costrette a sopportare un non indifferente dispendio economico; dunque tra gli obiettivi ci sono l’assistenza finanziaria e il supporto psicologico ai bambini e alle loro famiglie; promuovere il diritto allo studio attraverso il coordinamento di attività scolastiche domiciliari: sensibilizzare gli enti pubblici per un’adeguata assistenza ai bambini; promuovere la raccolta di fondi per finanziare tutte le attività dell’associazione come l’informazione e la sensibilizzazione nelle scuole. In quest’ultimo obiettivo rientra la recente attività con la scuola Melodia, splendidamente posta in essere grazie alla grande sensibilità dei più piccoli, protagonisti di un grande atto, ma soprattutto destinatari di una bella lezione di vita.

Emanuela Volcan  

Informazioni su Redazione

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*