Home / Se te lo fossi perso / Spettacolo / Noto, si accendono le serate all’insegna del jazz di altissima qualità

Noto, si accendono le serate all’insegna del jazz di altissima qualità

Per il decimo anno della rassegna “Noto in jazz” il Direttore artistico Francesco Rubino ha preparato una serie di spettacoli d’eccezione. Esordio lunedì scorso con Mazzarino-Bagnoli-Fioravanti per proseguire ieri sera, giovedì 13 agosto, con l’international duo Francesco Buzzurro e Richard Smith (nella foto un momento dello spettacolo) al Teatro d’estate, cortile dei Gesuiti. “Un mondo, due chitarre” il titolo dello spettacolo che è stato aperto dall’assolo del siciliano Buzzurro raggiunto sul palco dal “collega” Smith, proveniente da Los Angeles. E oltre oceano i due si trasferiranno a breve per una serie di concerti e la registrazione del loro secondo lavoro insieme. Pubblico numeroso ed entusiasta che ha assistito ad una performance di altissima qualità, dialogando con i due artisti che in occasione di qualche brano, compreso il richiestissimo bis, sono scesi dal palco. Talento puro e una passione condivisa che si sprigionava da ogni brano interpretato, unione e scambio, e corde che vibravano emozioni intense, impossibile restare fermi sulla sedia, ammaliati da suoni in perfetta sintonia. Il programma della rassegna prosegue domenica 16 e giovedì 20 agosto con “jazz collaterale”, ovvero “Jazz-Ar quartet” alle ore 23 al Caffè nero in piazza XVI maggio, e “Gianni Amore trio” alle ore 23 ad Anche gli angeli in via Silvio Spaventa. Al Teatro d’estate si tornerà il 23 agosto, domenica, alle ore 22 con Gegè Telesforo meets Urban Fabula e special guest Alfonso Deidda. Anche questo da non perdere assolutamente.

 

Informazioni su Redazione

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*