Home / Se te lo fossi perso / Cronaca / Omicidio Romano, cambia il giudice: a novembre nuova requisitoria

Omicidio Romano, cambia il giudice: a novembre nuova requisitoria

C’è un nuovo giudice per le udienze preliminari al processo per l’omicidio di Giuseppe Romano, avvenuto il 17 marzo 2001 mentre la vittima viaggiava a bordo di una Fiat 126, di cui è imputato Alessio Attanasio. Dopo che il gup del tribunale di Catania, Fabio Di Giacomo Barbagallo è stato trasferito ad altro ufficio, è stato nominato il dott. Salvatore Cavallaro, che ha fissato una nuova udienza per la requisitoria del pubblico ministero.

Si torna in aula, quindi, il 30 novembre per consentire ai pm Andrea Ursino e Alessandro La Rosa, di concludere la requisitoria ribadendo al giudice la condanna dell’imputato a 30 anni di reclusione, come avvenuto ad aprile. Poi sarà fissata un’altra udienza per l’arringa dei legali difensori di Attanasio, Licinio La Terra e Maria Teresa Pintus. La difesa di Attanasio ha intenzione di reiterare al nuovo giudice per le udienze preliminari due istanze. La prima è relativa all’esecuzione di una perizia balistica per confutare la ricostruzione della dinamica dell’agguato formulata dai collaboratori di giustizia, tenuto conto dell’esito della consulenza eseguita dal medico legale Giuseppe Bulla che aveva già riferito che le dichiarazioni dei pentiti non siano state coerenti con la realtà, La seconda istanza della difesa attiene, invece, all’errore di persona. Chiederà, quindi, di acquisire agli uffici della Motorizzazione civile di Siracusa, la documentazione da cui può rilevarsi la reale altezza di Saporoso Beretta, che avrebbe dovuto essere il vero bersaglio dei killer e che non poteva essere scambiato con la vittima che era molto più alta di lui. La difesa intende dimostrare che Attanasio non prese parte al delitto poiché, se fosse stato lui a controllare i movimenti del Saporoso con il binocolo sequestratogli a Viterbo, si sarebbe dovuto accorgere che alla guida della Fiat 126 non c’era Saporoso ma Giuseppe Romano.

 

Informazioni su Redazione

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*

RSS
Follow by Email
YouTube