Google+
Ultime Notizie

One Billion Rising 2020, parola d’ordine “Rivoluzione”. Contro la violenza e il femminicidio la danza delle donne anche a Siracusa

Siracusa 12.02.2020 – Per il settimo anno consecutivo Siracusa risponde presente al flash mob mondiale One Billion Rising, nato nel 2012 e promosso nel giorno di San Valentino dalla scrittrice, drammaturga ed attivista statunitense per i diritti delle donne, Eve Ensler, contro la violenza di genere. Le Nazioni Unite stimano che una donna su tre sul pianeta sarà picchiata o stuprata nel corso della vita: questo significa un miliardo di donne e bambine. La campagna One Billion Rising invita a levarsi e insorgere contro la violenza con l’atto liberatorio della danza, il tema scelto l’anno scorso era quello della giustizia, la parola d’ordine della campagna di quest’anno è ancora più evocativa: rivoluzione“RAISE THE VIBRATION-RISE FOR REVOLUTION”. Il 14 febbraio in tutto il mondo, uomini e donne, ragazzi e ragazze balleranno al ritmo di “Break the chain”- “Spezza la catena”, un messaggio del corpo che da forma diviene sostanza nell’immaginario collettivo per ribadire un fermo NO alle gravi violenze che ancora oggi colpiscono donne e minori in tutto il pianeta. Ad organizzare l’evento a Siracusa, venerdì 14 e domenica 16 febbraio, il C.A.S. (Comitato Attivisti Siracusani) e il Centro antiviolenza Ipazia in collaborazione con l’Accademia Silva Arte Danza & Musical. “I dati sono allarmanti e non bisogna abbassare la guardia, – spiega Salvo Russo del C.A.S. – specie quando alcuni comportamenti non vengono censurati da chi dovrebbe tutelare le vittime di violenza. Cosi facendo, – continua – si corre il rischio di vanificare anni di lotte e di importanti successi facendo passare messaggi sbagliati a chi li ascolta. Anche quest’anno, – conclude Russo – Siracusa è tra le città in Italia dove faremo sentire la nostra voce, anche di uomini vicini alle donne”. A rafforzare e dare corpo all’evento siracusano anche l’avvocata Daniela La Runa, presidente del Centro antiviolenza Ipazia, di Siracusa: “Danzare contro la violenza sulle donne? Certamente, anche questo è un modo per prendere posizione contro l’ aberrante fenomeno che coinvolge milioni di donne nel mondo e noi professioniste affrontiamo ogni giorno nelle aule dei tribunali e prima ancora, offrendo gratuitamente accoglienza e consulenza legale e psicologica alle donne che subiscono. One Billion Rising, – conclude La Runa – è da sempre una campagna di sensibilizzazione colorata e danzante per coinvolgere quante più persone e per dire finalmente, tutte e tutti insieme: basta alla violenza, basta al femminicidio!!!”. Appuntamento con il flash-mob di One Billion Rising a Siracusa: venerdì 14, ore 12:00 al Centro antiviolenza Ipazia in viale Teracati, 156 e domenica 16 febbraio, al Tempio di Apollo alle ore 10:00.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*