Home / Se te lo fossi perso / Attualità / Ottava di Santa Lucia: folla di fedeli in processione

Ottava di Santa Lucia: folla di fedeli in processione

Salutata da un fragoroso applauso, è cominciata puntuale alle 16 la processione del simulacro e delle reliquie di santa Lucia, in occasione dell’Ottava, in cui è previsto il ritorno del simulacro in cattedrale. I berretti verdi, portatori del simulacro, insieme con le portatrici delle reliquie, dopo avere partecipato alla messa celebrata alla chiesa del sepolcro, hanno preso in spalla il simulacro per immergersi nel bagno di folla che ha assiepato sin dal primo pomeriggio piazza santa Lucia, accalcandosi lungo il tracciato della Borgata. Suggestivo come sempre l’incontro al Santuario con la Madonnina delle lacrime, mentre il simulacro è stato portato fin dentro il vialetto dell’ospedale Umberto primo per il consueto omaggio alle persone che vi sono ricoverate.

La processione è poi confluita sul corso Gelone dove c’è stato un altro tributo di fedeli. Nella mattinata, invece nella Basilica di Santa Lucia al Sepolcro, solenne celebrazione presieduta da mons. Giuseppe Costanzo, arcivescovo emerito di Siracusa, concelebrata dall’arcivescovo mons. Salvatore Pappalardo, alla presenza dei Vigili del fuoco.
La Deputazione della Cappella di Santa Lucia ringrazia i volontari che hanno espresso la volontà di portare i ceri nella processione dell’Ottava. In particolare, Irene Burgo del Gruppo sportivo della Polizia di Stato, prima donna a portare il cero in processione; Giuseppe Gibilisco e Matteo Torneo del Gruppo sportivo della Guardia di finanza; Stefano Barrera del Gruppo sportivo dei carabinieri. Avevano già dato la loro disponibilità gli atleti della Syrako Rugby Club Siracusa 1989, del CC Ortigia, dell’ASD Albatro Teamnetwork e del Siracusa Boxing Team.

Questa sera al rientro, intorno alle 21.30 su Teleunotris (canale 172) la diretta televisiva delle fasi salienti del rientro in cattedrale del simulacro e delle reliquie

Informazioni su Redazione

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*