Home / Se te lo fossi perso / Attualità / Palazzolo Acreide. Sulla vicenda “Borgo dei Borghi” interviene il Cav. Paolo D’Orio

Palazzolo Acreide. Sulla vicenda “Borgo dei Borghi” interviene il Cav. Paolo D’Orio

Non si placa la polemica sul “Borgo dei Borghi”, titolo legato alla trasmissione di Rai Tre sui Borghi d’Italia e andato alla cittadina piacentina di Bobbio che ha avuto la meglio sulla cittadina di Palazzolo Acreide. Oltre all’assessore al Turismo della Regione Siciliana, Manlio Messina, sono tanti a criticare l’inciucio. ”Se dovesse corrispondere al vero – scrive in una nota l’assessore regionale Messina- così come si evince da diversi articoli di stampa, che Philippe Daverio, presidente della giuria della gara “Borgo dei borghi”, ha ricevuto lo scorso novembre la cittadinanza onoraria di Bobbio per “meriti nella valorizzazione” del borgo, ci troveremmo di fronte a un grande papocchio per non dire altro.

“Mi associo, pedissequamente, all’eccezione fatta dal sindaco Salvatore Gallo per Palazzolo Acreide sul risultato finale dell’edizione 2019 de “Il borgo dei borghi”. Ricordo che Palazzolo venne inserito nell’associazione che valorizza i piccoli centri d’Italia con uno spiccato interesse storico e artistico da Carlo Scibetta sindaco nel 2015 e quest’anno ha rappresentato la Sicilia nella competizione, a furor di voto; oggi la posizione di Philippe Daverio membro di una giuria che ha riconosciuto vincitrice la cittadina emiliana di Bobbio di cui lo stesso Daverio è cittadino onorario va giustamente chiarita ..a furor di popolo!” così sbotta il Cav. Paolo D’Orio (nella foto in visita ad un antico mulino ad acqua a Palazzolo) grande estimatore della cittadina montana da sempre che dedicava nel suo libro di poesie Loca cordis: “Nella piccola Parigi / che fu corinzia Akrai / indifferenti giorni mai, / là sui monti Iblei”.

C.A.

 

Informazioni su Redazione

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*

RSS
Follow by Email
YouTube