Home / Se te lo fossi perso / Sport / Pallanuoto, comincia domani il mese terribile per l’Ortigia

Pallanuoto, comincia domani il mese terribile per l’Ortigia

L’Ortigia inizia domani un mese molto intenso. Tra campionato e coppa, i biancoverdi giocheranno una serie ravvicinata di partite molto importanti, partendo dalla trasferta di domani, a Busto Arsizio (ore 18, diretta streaming su Waterpolo Channel), contro la Sport Management. L’Ortigia scenderà in acqua per confermare quanto di buono fatto in questo avvio di stagione, cercando di non ripetere alcune situazioni negative come quelle registrate nei primi due tempi della gara contro il Quinto di due settimane fa.

Il tecnico biancoverde Stefano Piccardo presenta la partita e gli avversari di domani: “Cominciamo questo ciclo durissimo con la Sport Management, una squadra che negli ultimi quattro-cinque anni è sempre arrivata nelle prime tre posizioni del ranking. Ha perso alcuni giocatori ma rimane un’ottima formazione allenata da un allenatore di alto livello che l’anno scorso, a mio parere, è quello che ha ottenuto il risultato migliore in assoluto e ha espresso anche una bella pallanuoto. Non dimentichiamo che nella passata stagione hanno fatto la Final Eight di Champions League. Si sarà pure ridimensionata, ma è ugualmente una buonissima squadra che ci ha dato parecchi punti di distacco. Sarà un buon test per vedere dove possiamo arrivare e dove potremo migliorare in partite di livello come queste. Presumo che sarà un match giocato colpo su colpo per tutti e quattro i tempi”.

Piccardo spiega quello che i suoi giocatori dovranno fare per cercare di battere i lombardi: “Dobbiamo giocare  una partita disciplinata. In fase offensiva dovremo cercare sempre di attaccare terminando ogni attacco con equilibrio. Questo è un aspetto fondamentale. Per quel che riguarda la fase difensiva, invece, bisognerà stare attenti ai loro esterni, come Damonte, che ha iniziato il campionato molto bene. E non solo. Perché loro hanno tanti giocatori di livello, hanno un campione del mondo come Dolce, e poi Lanzoni, Ravina, Mirarchi. Dovremo essere bravi a non far lavorare quelli che sono i loro punti forti”.

L’Ortigia arriva a questa partita a due mesi dall’inizio della preparazione e con una condizione che cresce giorno dopo giorno: “Ci siamo allenati molto sul piano fisico – continua il tecnico biancoverde – e in questi ultimi giorni miglioreremo anche alcune cose tatticamente, provando alcune situazioni, visto che poi nei prossimi 21 giorni non avremo tanto tempo per allenarci, dovendo giocare ogni tre giorni. I ragazzi comunque stanno lavorando bene, stiamo cominciando a capire certe cose rispetto alle quali all’inizio abbiamo fatto un po’ fatica. Credo che adesso anche le partite ci porteranno dei vantaggi, poiché giocare tante volte insieme, in momenti topici, difficili, porterà i ragazzi a conoscersi meglio e anche io li conoscerò meglio”. L’esordio con il Quinto ha visto una squadra dai due volti. Mister Piccardo si aspetta dai suoi un approccio diverso: “Mi aspetto un’Ortigia più attenta sin da subito in fase difensiva, dal momento che con il Quinto abbiamo iniziato prendendo 3 gol in due minuti e mezzo. Spero che questo aspetto venga migliorato dai miei giocatori, perché altrimenti sarebbe molto difficile recuperare uno svantaggio simile contro una squadra come la Sport Management”.

 

Informazioni su Redazione

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*