Home / Se te lo fossi perso / Sport / Pallanuoto, l’Ortigia a Salerno per dimenticare le polemiche di coppa

Pallanuoto, l’Ortigia a Salerno per dimenticare le polemiche di coppa

Dopo le polemiche di Eurocup torna il campionato per l’Ortigia impegnata a a Salerno, recupero del match della dodicesima giornata di Serie A1, rinviato a dicembre a causa del Covid che aveva colpito alcuni giocatori campani. I biancoverdi si stanno allenando a organico pieno, dopo aver gradualmente recuperato gli atleti reduci dal Covid. Coach Piccardo sta intensificando il lavoro per far ritrovare la piena forma ai suoi ragazzi, attesi da una gara impegnativa in un campo difficile e, pochi giorni dopo, il 9 febbraio, dal ritorno della semifinale di Euro Cup, ormai inutile dal punto di vista della qualificazione, ma pur sempre un impegno europeo che la squadra onorerà.

In casa biancoverde parla Valentino Gallo, che presenta gli avversari: “Il Salerno è una squadra che del fattore campo ha fatto la sua forza. Non a caso, a parte le big, in poche hanno vinto in quella piscina poco illuminata. Sarà una bella partita, ricordiamoci che lo scorso anno a Salerno abbiamo pareggiato”.

Il mancino dell’Ortigia, ritorna sulla questione Len: “Dobbiamo giocare questa partita, poi avremo il ritorno di Euro Cup con il Telimar, dove tutti noi daremo il massimo”.

Alle parole di Gallo, si aggiungono anche quelle di Stefan Vidovic, attaccante biancoverde, che non nasconde la sua delusione per la vicenda LEN-Euro Cup: “La LEN avrebbe dovuto trovare la soluzione per far giocare regolarmente la semifinale, visto che ci sarebbe stato il tempo e lo spazio per farlo. Mi spiace che la partita di andata contro il Telimar sia stata decisa a tavolino, perché questo derby di Sicilia, sarebbe stato un’occasione per promuovere la pallanuoto. La LEN, invece, ha deciso all’opposto e non riesco sinceramente a capirne il motivo. In tutti gli sport hanno trovato soluzioni per far disputare le partite, solo nel nostro questo non è possibile”.

Sulla gara contro la Rari Nantes Salerno, Vidovic è molto chiaro: “Sarà difficile perché siamo fermi da un mese. Non siamo ancora al meglio, ma domenica cercheremo di dare il massimo e di vincere”.

Informazioni su Redazione

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*