Google+

Pallanuoto, l’Ortigia batte la Florentia e mantiene il primato in classifica

C.C. ORTIGIA – RN FLORENTIA 14 – 6 (2-0, 3-2, 5-0, 4-4)

C.C. Ortigia: Tempesti, Cassia, A. Condemi, La Rosa 1, Di Luciano, Ferrero 1, Giacoppo (Cap) 4, Gallo 2, Rotondo 1, Rossi 2, Vidovic 2, Napolitano 1, Caruso. Allenatore: Stefano Piccardo
RN Florentia: Cicali, Sordini, Benvenuti, Coppoli (Cap), Vannini, Lynde, Turchini, Dani, Razzi 2, Bini 1, Astarita 3, A. Di Fulvio, Sammarco. Allenatore: Roberto Tofani
Arbitri: Stefano Alfi (Napoli) e Attilio Paoletti (Roma)
Superiorità: Ort 6/ 13 + 1 rigore Flo 4/15
Espulsioni definitive: Rotondo e Rossi (O), Coppoli, Lynde, Razzi e Sordini (F) nel quarto tempo per limite di falli.
Note: Ammonito il tecnico Tofani (F). Nel quarto tempo, sono entrati i due numeri 13 Caruso (O) e Sammarco (F).

6 novembre 2019 – L’Ortigia batte nettamente la Florentia e continua la sua marcia in vetta al campionato di A1. I biancoverdi entrano in acqua concentrati e mettono subito la partita nella direzione giusta. Unico passaggio a vuoto a metà del secondo parziale, quando concedono agli ospiti di portarsi a meno uno. Il tentativo della Florentia, però, dura poco, perché gli uomini di Piccardo, fra secondo e terzo tempo, realizzano un parziale di 7-0 che chiude di fatto ogni discorso. Troppo il divario tra le due formazioni, con l’Ortigia che nuota e si difende bene e attacca altrettanto bene, con un Giacoppo scatenato, autore di quattro reti bellissime. Piccardo butta nella mischia anche Andrea Condemi, alla sua prima presenza in A1, e poi nel quarto parziale concede a Tempesti, anche oggi tra i migliori, la standing ovation del pubblico, rimasto in tribuna nonostante la pioggia. Al suo posto subentra Caruso, che si fa trovare pronto e si fa notare con due belle parate. L’Ortigia centra così la sesta vittoria su sei gare e guida con 18 punti, insieme al Recco.

Il commento del mancino dell’Ortigia, Valentino Gallo: “Questa volta – sottolinea Valentino – abbiamo avuto un atteggiamento più positivo già dai primi minuti, cosa che nelle ultime tre partite, compresa quella di coppa, è mancata un po’. Quello di oggi è stato un buon test in vista della trasferta di Atene, che è il match più importante di questo ciclo di partite. In acqua stavamo bene, credo si siano viste la brillantezza e la forza con cui ripartivamo. Stiamo prendendo sempre più coscienza del nostro valore e dei risultati che possiamo fare. Stiamo meglio, abbiamo smaltito un po’ di fatica e siamo nella condizione ideale per fare bene”.

Il numero 8 biancoverde guarda con ottimismo al match di sabato contro il Vouliagmeni, valido per il ritorno dei quarti di Euro Cup: “ Siamo molto fiduciosi – continua Gallo – ma adesso dobbiamo conservare le energie e riposarci, perché non bisogna andare troppo carichi a questo evento, ma caricarsi al momento giusto. Dobbiamo mettere da parte quel che di buono e di cattivo abbiamo fatto, perché anche oggi ci sono stati degli errori che analizzeremo con il mister in vista di Atene. Stasera godiamoci questo momento e ricarichiamo le batterie in vista della coppa”.

A fine gara ha parlato anche il centroboa dell’Ortigia, Christian Napolitano: “Da quando gioco per l’Ortigia -afferma il numero 12 siracusano – mai questa squadra aveva fatto sei su sei in campionato. Per me è un motivo di orgoglio che mi spinge a crescere sempre di più. Il campionato è lungo e non sarà facile tenere questo ritmo, però stiamo facendo un gran lavoro, sacrificandoci tutti. Dobbiamo continuare così. In settimana abbiamo lavorato soprattutto sulla mentalità, sull’approccio alla partita, poiché abbiamo visto che se entriamo in vasca un po’ deconcentrati facciamo fatica, mentre se entriamo così siamo una squadra devastante. Adesso pensiamo al Vouliagmeni. Sono ottimista, non vedo l’ora di giocarla. Abbiamo analizzato gli errori commessi all’andata e ora andiamo lì a giocarcela”.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*