Home / Se te lo fossi perso / Sport / Pallanuoto, l’Ortigia sfida Quinto e vede la finale per l’accesso alle coppe europee

Pallanuoto, l’Ortigia sfida Quinto e vede la finale per l’accesso alle coppe europee

Dentro o fuori. Partita senz’appello quella di domani pomeriggio, inizio ore 15 alla piscina Caldarella, tra l’Ortigia e il Quinto. Il punteggio al momento è di una gara vinta per parte ma i biancoverdi siracusani possono sfruttare il fattore campo per fare propria gara tre e passare in finale. In caso di parità al termine dei tempi regolamentari, si andrà ai tiri di rigore.

Gli uomini di Piccardo, però, vogliono evitare code pericolose, e ne hanno la capacità anche alla luce della prova di forza dimostrata sabato a Genova. Il Quinto ha dimostrato di essere una squadra temibile e ben organizzata, ma l’Ortigia, se gioca come sa, è più forte. L’Europa è un obiettivo da centrare insieme con gli sportivi che, si spera, èpossano essere numerosi sugli spalti della piscina Caldarella.

Alla vigilia, Stefano Piccardo, coach dell’Ortigia, ha parlato di un obiettivo fondamentale per la società, con l’accesso alle coppe europee per il quinto anno consecutivo. C’è la consapevolezza dei propri mezzi atletici e tecnici anche se con Gallo che sta giocando in condizioni fisiche difficili. Per Piccardo andranno rivisti e corretti gli errori commessi nella prima gara di semifinale e, in parte, anche in gara 2. Bisogna evitare le disattenzioni difensive e va migliorata la fase offensiva.

Per Simone Rossi, tra i migliori in acqua nella vittoria di sabato scorso, serve la concentrazione dimostrata nell’ultima partita “Il nostro atteggiamento domani deve essere lo stesso, anzi dobbiamo essere ancora più aggressivi, perché in casa nostra non dobbiamo proprio farli giocare, devono venire qui e aver paura di entrare in acqua”.

Informazioni su Redazione

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*