Home / Primo Piano / Pallanuoto, l’Ortigia vince e si qualifica per la finale play off

Pallanuoto, l’Ortigia vince e si qualifica per la finale play off

  1. C. Ortigia – S.C. Quinto 11-9

C.C. Ortigia: Patricelli, Motta, Abela 1, Polifemo, Di Luciano 3, Lisi 1, Tringali 2, D’Amico, Rotondo 3, Danilovic 1, Vinci, Martelli, Negro. All. Gino Leone.

S.C. Quinto: Scanu, Castagnola, A. Brambilla 3, Luccianti 3, Turbati, Giordano, Martinic, Palmieri 2, F. Brambilla, Sgherri, Spigno, Pino 1, Pedrini. All. Marco Paganuzzi.

Note: Parziali 2-3, 2-3, 4-2, 3-1. Uscito per limite di falli Spigno (Q) nel quarto tempo. Espulso Palmieri (Q) per scorrettezze nel terzo tempo. Superiorità numeriche: Ortigia 6/10, Quinto 1/7. Spettatori 600 circa.

L’Igm Ortigia vince 11-9 Gara3 e vola in finale, dove incontrerà la Pallanuoto Trieste vincente, a sua volta, contro la Nuoto Catania. Al termine di una gara combattutissima, il sette biancoverde fa sua la gara trovando il successo solo nell’ultimo quarto quando, le doppietta di Tringali e il gol definitivo di Di Luciano, portano l’Ortigia in finale.

Ritmi alti già dalle prime battute. Il primo quarto si apre con il gol di Martino Abela ma, Palmieri, rimette in parità il risultato. Rotondo, con un tiro da fuori riporta in vantaggio i biancoverdi ma gli ospiti pareggiano, ancora con il numero 8 genovese, e a due minuti dallo scadere passano in vantaggio con Pino. Nel secondo tempo, i biancoverdi sbagliano alcuni contropiedi che il Quinto sfrutta abilmente. Si chiude sul 4-6 (parziale 2-3). Il terzo tempo è una vera e propria battaglia, con l’Ortigia che mette a segno tre gol consecutivi con Danilovic, Lisi e Di Luciano. Luccianti e Alessandro Brambilla portano ancora in vantaggio gli ospiti ma Rotondo, oggi in gran forma, pareggia. Quarta frazione di gioco che si apre con il gol di Luccianti. Il pubblico siracusano, oggi in gran numero, spinge quindi gli aretusei che trovano la vittoria realizzando tre reti consecutive ed amministrando gli ultimi secondi di gioco.

“Ora siamo in finale e dobbiamo giocare per vincere – ha commentato il tecnico Leone a fine partita. Siamo l’unica squadra finalista del Girone Sud e saremo attori finali di questa competizione. L’anno scorso abbiamo onorato fino alla fine il nostro campionato e lo faremo pure quest’anno, nonostante il Trieste parta favorito. Abbiamo sofferto in alcuni periodi di questa stagione, ma questi ragazzi eccezionali si meritano la finale. Oggi Patricelli non era al meglio e non abbiamo giocato neanche una grande partita. Probabilmente non siamo stati tecnicamente superiori al Quinto che oggi ha dimostrato di essere una buonissima squadra, ma siamo stati bravi a lottare con il cuore. E’ una vittoria di squadra e di gruppo che abbiamo ottenuto senza il nostro vicecapitano Dario Puglisi. Ringrazio il pubblico e i tifosi della Curva Anna che sono venuti alla “Caldarella” ad incitarci e a spingerci in finale. L’Ortigia merita l’A1 e la merita anche la città. Contro il Trieste sarà importante partire bene già da Gara1, perché loro sono i favoriti ma noi giocheremo per la promozione”.

Informazioni su Redazione

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*