Google+
Il magistrato Giancarlo Longo

Sistema Siracusa. Patteggia 5 anni l’ex pm Giancarlo Longo

Ha patteggiato la pena a 5 anni di reclusione, le dimissioni dalla magistratura e l’interdizione perpetua dai pubblici uffici l’ex pm di Siracusa Giancarlo Longo, che doveva rispondere di corruzione davanti al Tribunale di Messina in seduta collegiale. Come si ricorderà, il Gup, non ritenendo le sanzioni sufficienti, aveva respinto nei mesi scorsi la richiesta di patteggiamento avanzata dal magistrato nonostante i pm avessero dato il parere favorevole.

Longo ha, quindi, riproposto l’istanza davanti ai giudici della Seconda Sezione del Tribunale di Messina, nel corso del procedimento sul cosiddetto “Sistema Siracusa” in cui era imputato insieme ad altre 12 persone. Il procedimento nasce da un’inchiesta dei pm della città dello Stretto,  competenti proprio per il coinvolgimento di Longo che all’epoca delle accuse era in servizio alla Procura di Siracusa. Hanno patteggiato anche il consulente Perricone a 2 anni per corruzione, e il tecnico Cirasa a 8 mesi.

Intanto la Procura di Messina per la posizione assunta di collaboratori di giustizia di Piero Amara e Giuseppe Calafiore, che hanno chiesto di patteggiare, dovrà scioglierà la riserva se annullare la richiesta di rinvio a giudizio nei loro confronti per farli giudicare separatamente rispetto a Ferraro, Mineo e Denis Verdini.

Il processo con il rito ordinario del troncone principale dell’inchiesta Sistema Siracusa, si terrà il 18 dicembre.

C. A.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*