Home / Se te lo fossi perso / Cronaca / Polstrada, a Ferragosto otto incidenti e troppe infrazioni

Polstrada, a Ferragosto otto incidenti e troppe infrazioni

La settimana ferragostana è stata caratterizzata da otto incidenti stradali, per fortuna non gravi. Sono state coinvolte otto persone, cinque delle quali sono dovute ricorrere alle cure dei sanitari, per lesioni, per fortuna, di lieve entità. Il dato statistico rientra nel bilancio delle attività svolte dalla Polstrada aretusea lungo gli assi autostradali che attraversano il nostro territorio. Dal riscontro numerico si registra un incremento degli incidenti rispetto allo stesso periodo dello scorso anno ma anche numeri superiori per quanto attiene le infrazioni al codice della strada.  

Per fare fronte a un controllo capillare dei tratti interessati, la Polstrada ha impiegato sessantadue pattuglie. “Uno sforzo importante – dice il dirigente Antonio Capodicasa – in un periodo delicato perché le nostre strade sono tornate ad essere trafficate in maniera intensa dopo i due anni precedenti in cui la pandemia ha limitato gli spostamenti. In questi sette giorni le pattuglie impiegate hanno presidiato i punti nevralgici delle arterie autostradali costituendo un punto di riferimento per gli automobilisti”. 

La Polstrada ha rilevato ben 106 infrazioni che hanno portato al ritiro di cinque carte di circolazione e di sette patenti di guida. Comportamenti non corretti che rischiano di provocare incidenti e quindi di mettere a repentaglio l’incolumità dei viaggiatori. La stretta dei poliziotti ha consentito di evitare problemi maggiori al traffico ma, allo stesso tempo, di decurtare complessivamente 134 punti dalle patenti.  

Anche per Ferragosto, quindi, non sono mancati gli automobilisti indisciplinati trenta dei quali hanno superato il limite di velocità in autostrada e sono incappati nelle relative sanzioni. I poliziotti hanno eseguito sedici soccorsi per auto in panne, hanno elevato sedici sanzioni per guida senza la cintura di sicurezza e diciotto per l’uso del telefonino durante la guida dei veicoli. Nel corso dei controlli, gli agenti hanno rilevato dodici mezzi che non erano stati sottoposti alla revisione. Particolare attenzione è stata data alla guida in stato di ebbrezza e per tale motivo le pattuglie della Polstrada hanno eseguito 89 test con l’etilometro.  

F. N. 

Informazioni su Redazione

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*