Home / Se te lo fossi perso / Cronaca / Priolo, incendio distrugge uno stabilimento balneare
L'incendio che ha distrutto la notte scorsa uno stabilimento balneare a Marina di Priolo.

Priolo, incendio distrugge uno stabilimento balneare

Attentato incendiario al lido Bagno 64 a Marina di Priolo. Ignoti piromani hanno appiccato l’incendio alla struttura in legno che caratterizzava il lido, realizzato da un giovane imprenditore priolese. Ingenti i danni alla struttura che è stata rasa al suolo.

I piromani hanno agito con il favore delle tenebre in una zona della spiaggia, vicina al sito archeologico di Thapsos.

Il movimento Progetto Prospettiva Priolo esprime la massima solidarietà e vicinanza per quanto accaduto”. Alessandro Biamonte, ideatore del movimento civico si rivolge direttamente all’imprenditore danneggiato, Luca Tricomi. “Se dovessero essere confermati i sospetti che attribuiscono al rogo natura intimidatoria – continua Biamonte – si tratterebbe di un atto vigliacco molto grave, indice di una criminalità che dimostrerebbe ancora una volta l’intenzione di alzare il tiro per tentare di mettere sotto scacco le forze sane della nostra città”.

Anche l’ex parlamentare regionale Pippo Gianni interviene per esprimere solidarietà nei confronti del titolare del lido: “Si tratta di un gesto inqualificabile che colpisce al cuore l’economia sana di Priolo. Confidiamo nell’attività investigativa delle forze dell’ordine per fare chiarezza su quest’episodio che scuote le coscienze dell’intera comunità”.

Informazioni su Redazione

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*