Google+
Ultime Notizie

Priolo, trasporto malati oncologici, firmata convenziome con la Misericordia

La Confraternita di Misericordia di Priolo Gargallo si occuperà del trasporto dei pazienti oncologici barellati verso le strutture socio-sanitarie non solo della provincia di Siracusa ma di tutta la Sicilia.

Questa mattina, presso il Palazzo Comunale, è stata sottoscritta la convenzione tra il Sindaco Pippo Gianni e il Presidente della Misericordia Samuele Castrogiovanni.

Il trasporto avverrà per mezzo delle ambulanze in dotazione all’organizzazione di volontariato.

“Il Comune – ha sottolineato Castrogiovanni – per la prima volta ha previsto il trasporto non solo all’interno della provincia; con gli uffici preposti abbiamo messo a punto un servizio che aiuterà le persone a raggiungere i vari ospedali di tutta la Regione in convenzione con il Comune. Questo protocollo rappresenta certamente un raggio di sole nelle famiglie che già vivono una precarietà economica alla quale si aggiunge una precarietà di salute. Con il protocollo siglato oggi – ha concluso il Presidente della Misericordia – il Comune andrà ad aiutare le persone che hanno bisogno e le accompagnerà in un momento di criticità. Chi si sente solo e spaesato sa che da oggi c’è un’intesa che ci lega a queste famiglie”.

A seguire l’iter che ha portato alla firma del protocollo odierno l’Assessore alle Politiche Sociali Diego Giarratana, in collaborazione con il Consigliere Yuri Buonafede.

“Per la prima volta a Priolo – ha rimarcato Giarratana – si firma una simile convenzione. Si tratta di un ulteriore tassello che si aggiunge al servizio di trasporto riabilitativo e oncologico già attuato dal Comune. L’intenzione è quella di portare avanti altri progetti insieme alla Misericordia. Saremo sempre vicini e al servizio dei cittadini”.

“Siate sempre generosi – ha detto il Sindaco Gianni ai volontari della Misericordia – e disponibili con chi soffre. La disponibilità verso chi ha bisogno di cure mi ha accompagnato durante tutta la vita professionale e umana e mi ha ampiamente ripagato. Abbiate sempre una parola dolce per tutti”.

I pazienti potranno usufruire del trasporto tenendo conto dell’attestazione ISEE, con uno sgravio fino all’80%.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*