Google+

Priolo, un aiuto per le attività artigianali

Aiutare le attività che hanno sede a Priolo Gargallo, colpite dalla crisi economica derivante dall’emergenza COVID-19. Con questo intento, il Sindaco, Pippo Gianni ha inviato una nota alla Corte dei Conti e agli assessorati regionali Economia e Finanze ed Enti Locali, chiedendo di poter adottare provvedimenti e misure per il contenimento degli effetti negativi del COVID-19 sulle attività del nostro territorio.
L’intendimento è quello di concedere un contributo a tutte le attività che non rientrano tra quelle indicate nell’allegato 1 del DPCM dell’11 marzo scorso.
La richiesta è quella di poter concedere un contributo una tantum di 1.500 euro alle attività artigiane e del settore non alimentare, chiuse per disposizione del Decreto, che pagano l’affitto del locale.
1.000 euro dovrebbero invece essere concessi alle attività artigiane e del settore non alimentare, chiuse pre disposizione del Decreto, che non pagano l’affitto del locale in quanto proprietari.
Infine, 750 euro alle attività di ristorazione che effettuano servizio a domicilio.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*