Warning: Declaration of tie_mega_menu_walker::start_el(&$output, $item, $depth, $args, $id = 0) should be compatible with Walker_Nav_Menu::start_el(&$output, $data_object, $depth = 0, $args = NULL, $current_object_id = 0) in /web/htdocs/www.srlive.it/home/wp-content/themes/jarida/functions/theme-functions.php on line 1904
Procura di Siracusa: indagini su quasi 16 mila reati in un annoSiracusaLive | SRlive.it
Home / Se te lo fossi perso / Attualità / Procura di Siracusa: indagini su quasi 16 mila reati in un anno

Procura di Siracusa: indagini su quasi 16 mila reati in un anno

La Procura della Repubblica di Siracusa ha trattato nell’ultimo anno complessivamente 15.685 reati ordinari noti. Un numero considerevole in proporzione all’organico dei magistrati (oltre al procuratore capo e all’aggiunto, sono in  servizio 12 sostituti procuratori) e al carico affidato a ognuno di essi. Basti pensare che alla Procura di Catania, dove sono in servizio una quarantina di magistrati, i procedimenti avviati sono 20.453. Secondo questi numeri, quella aretusea si pone come la terza procura della Sicilia.

Rimanendo al settore penale, i processi pendenti sono 218. I processi di rito monocratico pendenti sono 6.746. Per i delitti contro la pubblica amministrazione con particolare riferimento ai reati di peculato, corruzione e concussione, nel periodo 1° luglio 2013-30 giugno 2014 sono sopravvenuti 6 processi. Nel periodo 1° luglio 2014-30 giugno 2015 sono sopravvenuti 3 processi. Quattro i processi in corso per delitti di associazione mafiosa. Delitti contro la libertà sessuale, stalking e in tema di pornografia: si registra una consistente linea di incremento. Nel periodo primo luglio 2014 – 30 giugno dello scorso anno sono sopravvenuti 77 processi che si aggiungono ai 42 precedenti.

Nella relazione  presentata in occasione dell’inaugurazione dell’anno giudiziario è emerso che la durata dei processi penali celebrati presso l’ufficio Gip ha subito variazioni, essendosi allungato il periodo “a causa della mancata esecuzione delle notifiche ai soggetti interessati o della mancata tempestiva ricezione della prova delle notifiche”.

Informazioni su Redazione

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*