Google+
Un momento della seduta straordinaria dell'assemblea plenaria del CSM in ricordo del giudice Paolo Borsellino, 19 luglio 2017 a Roma. ANSA/MASSIMO PERCOSSI

Sentenza sezione disciplinare CSM destituzione Maurizio Musco dalla magistratura, l’ex Pm annuncia ricorso in Cassazione

 

Il pm Maurizio Musco

La Sezione disciplinare del CSM ha emesso sentenza per la destituzione dalla magistratura dell’ex pm di Siracusa Maurizio Musco. Tra le accuse che avevano portato il magistrato davanti al tribunale delle toghe quella di aver violato «consapevolmente e reiteratamente» l’obbligo di astenersi dalla trattazione di un procedimento penale. Il procedimento riguardava familiari e clienti dell’avvocato Pietro Amara, al quale Musco – secondo l’accusa – era legato da un rapporto di amicizia e anche da relazioni economiche. Per il momento non si tratta di una destituzione, ma di una semplice richiesta di trattazione.

Maurizio Musco è in attività presso il Tribunale di Sassari ed ha annunciato di voler ricorrere in Cassazione, Sezione riunite, subito dopo aver letto le motivazioni della richiesta di destituzione. Secondo l’ex Pm siracusano, non ci sarebbero nuovi motivi validi per ricorrere ad un provvedimento estremo, considerato che la stessa Sezione disciplinare del CSM già nel 2015 aveva istruito il fascicolo con le stesse identiche accuse assolvendolo senza condizioni.

C.A.

 

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*