Home / Se te lo fossi perso / Cronaca / Rosolini, controlli a tappeto dei carabinieri

Rosolini, controlli a tappeto dei carabinieri

Prosegue l’operazione denominata “Sicurezza” che, secondo le direttive impartite dal Comando Provinciale di Siracusa, vede impegnati i Carabinieri della Stazione di Rosolini e della Compagnia di Noto in serrati servizi di controllo del territorio in tutto il comprensorio del citato Comune. Un’operazione a grande impatto e visibilità che, anche alla luce dei recenti episodi delittuosi che hanno interessato il comune creando non poco allarme sociale, mira ad incrementare la percezione di sicurezza tra la popolazione e garantire una risposta rapida e concreta alle varie esigenze rappresentate dalla cittadinanza.

Negli ultimi due giorni sono stati impiegati oltre 30 Carabinieri, sia in uniforme che in borghese, i quali hanno effettuato controlli a tappeto su tutta la giurisdizione con finalità preventive e di contrasto alla delittuosità con particolare riguardo ai reati contro il patrimonio, al rispetto delle norme in materia di codice della strada nonché al fenomeno dell’uso di sostanze stupefacenti tra i più giovani.

Il bilancio dei controlli si può riassumere in: 2 denunce per altrettanti soggetti; C. classe 1976 è stato segnalato all’A.G. per il reato di furto di energia elettrica: nel corso di mirato controllo eseguito unitamente a personale specializzato ENEL presso l’abitazione dell’uomo è stata riscontrata la manomissione del contatore dell’energia elettrica finalizzata a ridurre il conteggio dei consumi realizzato applicando un grosso magnete sul retro dell’apparato. I. C. classe 1976 è stato denunciato a piede libero per il reato di furto di limoni: l’uomo è stato sorpreso dai militari operanti subito dopo aver asportato kg. 30 di limoni da un terreno di proprietà privata. 22 contravvenzioni per infrazioni al C.d.S. di cui 2 ad altrettanti soggetti trovati alla guida di autovettura senza aver mai conseguito la patente e per i quali, alla luce della recente modifica normativa di settore, è scattata una sanzione amministrativa pari a cinquemila euro ed il fermo amministrativo del mezzo; 5 persone sono state sanzionate poiché sorprese alla guida del proprio veicolo sprovviste di copertura assicurativa obbligatoria: per loro è scattata la sanzione amministrativa del pagamento di una somma da euro 841 a euro 3.287 con relativo sequestro amministrativo del mezzo; 4 persone sono state colte alla guida dei propri motocicli/ciclomotori senza indossare il casco: per ciascuno di loro scatta una sanzione pecuniaria da 80 a 323 euro, il fermo amministrativo del mezzo per 60 giorni nonché la decurtazione di 5 punti dalla patente; 3 persone sono state colte alla guida di mezzi già sospesi dalla circolazione stradale; 3 persone sono state colte alla guida della propria auto senza indossare le cinture di sicurezza; 1 persona è stata sanzionata in quanto non si è fermata all’alt intimatogli dai militari operanti; 4 persone sono state contravvenzionate poiché controllate senza documenti di guida e/o di circolazione al seguito. 3 persone segnalate alla Prefettura quali assuntori di sostanze stupefacenti in quanto trovate in possesso di modiche quantità di sostanza stupefacenti destinate all’uso personale; oltre 130 persone controllate ed identificate; oltre 85 mezzi fermati e sottoposti a controllo; 28 posti di controllo effettuati lungo le arterie stradali del comune e nei pressi dei luoghi di maggiore aggregazione di massa; effettuate perquisizioni domiciliari e controllate 14 persone soggette ad obblighi.

La strategia individuata è quella di effettuare periodici servizi straordinari ad alto impatto, con l’impiego di più militari in aggiunta alle quotidiane pattuglie, sia a piedi che in auto, per fare fronte alle legittime richieste di legalità dei cittadini. Al riguardo, è opportuno ribadire come i dati statistici relativi all’andamento della delittuosità nel comune di Rosolini parlino di un tessuto sociale sano e di una situazione, ora come ora, non di allarme sociale: importanti indicatori, come il numero di delitti complessivi e dei furti denunciati, denotano un netto calo. In particolare, nel confronto tra l’anno 2015 e il 2016, nel Comune di Rosolini si registra una diminuzione del numero dei delitti complessivi di oltre il 20% (da 745 del 2015 a 588 del 2016), tra i quali spicca una riduzione del 17% dei furti (da 525 del 2015 a 432 del 2016) e del 60% degli episodi di danneggiamento (da 70 del 2015 a 28 del 2016). Ciò nonostante, l’attività di contrasto posta in atto dall’Arma si è mantenuta su alti livelli con 19 persone arrestate nel 2016 (stesso dato del 2015) e con un aumento delle persone denunciate che passano dalle 137 nel 2015 a 145 nel 2016, con un incremento del 6%.

Ad ogni modo, l’Arma dei Carabinieri non intende abbassare la guardia né sottovalutare la situazione e continuerà ad operarsi con tutte le energie e risorse a disposizione per cercare di debellare ogni forma di reato. Al riguardo, fondamentale è la collaborazione di tutti, non solo degli addetti ai lavori, ma anche e soprattutto della cittadinanza la quale è invitata a segnalare al numero di emergenza 112 qualsiasi situazione dubbia di cui venga a conoscenza.

Informazioni su Redazione

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*

RSS
Follow by Email
YouTube