Google+

Rosolini, il giudice scarcera 2 topi d’appartamento

Sono stati scarcerati con il solo obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria i due giovani rosolinesi, acciuffati dai carabinieri in pieno giorno mentre tentavano un furto in abitazione. Il giudice monocratico del tribunale di Siracusa, davanti al quale sono comparsi per  essere sottoposti al processo con il rito per direttissima, ha disposto la convalida degli arresti nei confronti di Damiano Di Mari di 24 anni e Paolo Aprile di 18 anni, difesi dagli avv. Natale Di Stefano e Junio Celesti.

 

Nella prima mattinata, un abitante, notando che il portone di accesso all’abitazione di un vicino era aperto, insospettito dal fatto che il proprietario non fosse più residente presso quel civico, contattava il numero di emergenza 112 richiedendo l’intervento di una pattuglia per verificare l’eventuale presenza all’interno di malintenzionati.

Immediatamente sul posto giungevano i Carabinieri della Nucleo Operativo e Radiomobile, già in zona, impegnati in servizio di perlustrazione sul territorio, i quali, entrati in casa, bloccavano i due giovani ancora intenti a mettere a soqquadro i vari locali al fine di trovare oggetti di valore da asportare.  I legali difensori hanno ottenuto un termine a difesa e il processo è stato fissato per il 30 ottobre.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*