Warning: Declaration of tie_mega_menu_walker::start_el(&$output, $item, $depth, $args, $id = 0) should be compatible with Walker_Nav_Menu::start_el(&$output, $data_object, $depth = 0, $args = NULL, $current_object_id = 0) in /web/htdocs/www.srlive.it/home/wp-content/themes/jarida/functions/theme-functions.php on line 1904
Rosolini, operaio edile lavorava in nero e percepiva il reddito di cittadinanzaSiracusaLive | SRlive.it
Home / Se te lo fossi perso / Cronaca / Rosolini, operaio edile lavorava in nero e percepiva il reddito di cittadinanza

Rosolini, operaio edile lavorava in nero e percepiva il reddito di cittadinanza

I finanzieri del Comando Provinciale di Siracusa hanno concluso un’attività in materia di abusivismo edilizio e spesa pubblica, sequestrando un immobile in costruzione realizzato in assenza delle previste autorizzazioni amministrative da un operaio che ha indebitamente percepito il “Reddito di cittadinanza”.

Le operazioni di servizio, eseguite dai militari della Tenenza di Noto, diretti dal Ccapitano Mariagrazia Ponziano, rientrano nel più ampio dispositivo di controllo economico del territorio ordinato dal Comandante Provinciale di Siracusa, Colonnello Lucio Vaccaro. Le Fiamme Gialle netine, notata la presenza dell’operaio intento a lavorare in una proprietà privata nel comune di Rosolini, hanno controllato il cantiere edile per verificare la regolarità delle autorizzazioni necessarie per la costruzione dell’immobile.

I riscontri sia alle banche dati delle fiamme gialle sia negli uffici comunali hanno consentito di riscontrare che i lavori in corso e la struttura di oltre 90 metri quadrati, realizzata su un battuto di cemento di circa 200 metri quadrati, erano stati avviati e realizzati senza aver ottenuto la prevista “autorizzazione a costruire”. L’operaio, impiegato “in nero” nel cantiere, è risultato percettore del reddito di cittadinanza: a offrire a quest’ultimo un’occupazione sono stati i proprietari dell’immobile al quale sono stati mossi rilievi di natura amministrativa che prevedono la procedura di irrogazione della maxi-sanzione.

L’irregolarità accertata è stata inoltre segnalata all’INPS per l’avvio della procedura di revoca del beneficio e restituzione delle somme indebitamente percepite, ammontanti a oltre 4mila euro, mentre l’operaio è stato denunciato alla Procura di Siracusa. Al termine delle attività, anche i due proprietari dell’immobile sono stati segnalati alla locale Procura per la violazione del decreto del presidente della Repubblica inerente le norme penali sull’abusivismo edilizio, mentre l’intera area è stata sottoposta a sequestro.

Informazioni su Redazione

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*

RSS
Follow by Email
YouTube