Home / Se te lo fossi perso / Cronaca / Rosolini, riscontrate irregolarità: sanzioni per due bar

Rosolini, riscontrate irregolarità: sanzioni per due bar

Mentre ieri il sindaco di Rosolini ha partecipato alla riunione del comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica, chiedendo maggiore attenzione e un impinguamento dell’organico dei carabinieri, prosegue l’operazione “Sicurezza” che, secondo le direttive impartite dal Comando Provinciale di Siracusa, vede impegnati i Carabinieri della Stazione di Rosolini e della Compagnia sia con controlli a tappeto.

I Carabinieri della Stazione di Rosolini e del NAS di Ragusa hanno proceduto a mirati controlli nei confronti di alcuni esercizi pubblici autorizzati alla somministrazione di cibo e bevande presenti sul territorio al fine di verificare il rispetto delle norme igienico-sanitarie di settore e la regolarità delle previste autorizzazioni amministrative.

Dei vari esercizi commerciali sottoposti a controllo, in 2 sono state riscontrate irregolarità nella normativa di settore ed elevate sanzioni amministrative per un importo complessivo di circa duemila euro.

Nello specifico, in un bar è stata contestata la difformità dei locali rispetto alla planimetria depositata al Comune e per la quale era stata ottenuta regolare autorizzazione sanitaria. In particolare, utilizzando un locale attiguo al bar, il titolare ha realizzato un piccolo magazzino all’interno del quale venivano custoditi prodotti che, all’occorrenza, venivano posti in vendita.

In un altro bar, invece, i Carabinieri hanno riscontrato l’assenza del cartello indicante il divieto di fumo: al titolare, pertanto, è stata applicata la relativa sanzione amministrativa.

Nell’ambito del servizio i Carabinieri hanno proceduto al controllo degli avventori dei locali in questione, procedendo a segnalare un giovane alla Prefettura di Siracusa quale assuntore di sostanze stupefacenti in quanto trovato in possesso di una modica quantità di hashish destinata all’uso personale.

Informazioni su Redazione

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*