Google+

Rosolini, sorpresi a trafugare 3.6 quintali di carrube: denunciati 2 giovani

Nel corso di uno dei servizi perlustrativi disposti dalla Compagnia Carabinieri di Noto (SR) per il contrasto ai reati contro la persona ed il patrimonio, i Carabinieri della Stazione di Rosolini hanno arrestato in fragranza di reato C.F. di anni 18 e residente a Rosolini.

La pattuglia dei militari di Rosolini (SR), in transito in area rurale, ha notato C.F. che, insieme ad un minorenne, frettolosamente raccoglieva un ingente quantitativo di carrube da un campo privato.

Il loro inusuale comportamento, insieme alla conoscenza del territorio, hanno permesso ai militari di pattuglia di accertare in pochi istanti che i due non erano agricoltori ingaggiati dal proprietario del campo ma due sconosciuti intenti a trafugare il raccolto.

La refurtiva, circa 3,5 quintali di carrube del valore di mercato di circa 300 euro, è stata recuperata e riconsegnata al proprietario del campo.

Mentre il minorenne veniva deferito in stato di libertà alla Procura della Repubblica per i minorenni, C.F. veniva dichiarato in stato di arresto e messo immediatamente a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Il numero dei servizi esterni disposti dal Comando Compagnia di Noto (SR) sarà ulteriormente incrementato nei prossimi giorni in vista dell’ultimo weekend di luglio anche alla luce del costante graduale aumento di turisti che hanno scelto la zona sud della provincia di Siracusa come meta per le vacanze estive.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*