Warning: Declaration of tie_mega_menu_walker::start_el(&$output, $item, $depth, $args, $id = 0) should be compatible with Walker_Nav_Menu::start_el(&$output, $data_object, $depth = 0, $args = NULL, $current_object_id = 0) in /web/htdocs/www.srlive.it/home/wp-content/themes/jarida/functions/theme-functions.php on line 1904
Ruba monopattino elettrico: dai domiciliari finisce in carcereSiracusaLive | SRlive.it
Home / Se te lo fossi perso / Cronaca / Ruba monopattino elettrico: dai domiciliari finisce in carcere

Ruba monopattino elettrico: dai domiciliari finisce in carcere

Non gli era bastato il provvedimento di arresti domiciliari, disposto dal giudice dopo il suo arresto perché individuato dai carabinieri come il responsabile di una serie di furti in spiaggia e nei solarium del centro storico. Nonostante avesse l’obbligo di rimanere in casa, è evaso e, in una circostanza, si è anche impossessato di un monopattino elettrico.

Il comportamento illecito non è passato inosservato ai carabinieri a cui è bastato osservare le telecamere della videosorveglianza per accorgersi che il ladro di zaini non solo era evaso dai domiciliari ma aveva appena rubato il mezzo elettrico.

Protagonista degli episodi è un siracusano di 46 anni, che era stato arrestato pochi giorni fa dai carabinieri della stazione di Ortigia. Lo avevano arrestato il 2 settembre dopo avere ricevuto da bagnanti e turisti la segnalazione e la denuncia di numerosi furti. L’uomo, che aveva affittato un appartamento nel centro storico per avere anche una sorta di base logistica, per cinque giorni consecutivi ha portato a termine le sue malefatte, attendendo che gli ignari turisti entrassero in acqua per derubarli di quanto veniva lasciato incustodito. I carabinieri, ricevute le prime denunce, attraverso una serie di servizi di appostamento e con l’ausilio anche delle telecamere di sorveglianza cittadina, sono riusciti a indentificarlo ed a coglierlo sul fatto mentre si apprestava a compiere l’ennesimo furto su uno zaino.  

Una volta bloccato, i carabinieri hanno eseguito anche una perquisizione nell’appartamento che aveva affittato, rinvenendo la refurtiva sottratta nei giorni precedenti e che l’indagato non aveva avuto il tempo di smerciare, costituita da diversi telefonini e portafogli. Al termine delle attività è stato posto in regime di arresti domiciliari da dove è evaso per rubare un monopattino elettrico parcheggiato per strada. A seguito delle predette violazioni, l’Autorità Giudiziaria ha disposto nei suoi confronti l’aggravamento della misura cautelare e la detenzione presso la casa circondariale Cavadonna. 

Informazioni su Redazione

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*

RSS
Follow by Email
YouTube