Home / Santangelo, Siracusa calcio: “Abbonamenti? Ci aspettavamo di più”
Da sinistra, il tecnico del Siracusa, Pagana e il presidente Alì.

Santangelo, Siracusa calcio: “Abbonamenti? Ci aspettavamo di più”

L’amministratore delegato del Siracusa, Nicola Santangelo,  in una nota stampa ha spiegato come procedono i lavori in casa aretusea: “Nei prossimi giorni infatti procederemo con la firma dei contratti coi calciatori che in questi giorni di ritiro hanno soddisfatto le aspettative dell’allenatore Pagana. Siamo convinti di stare allestendo una formazione competitiva. Abbiamo piena fiducia nel tecnico Pagana e siamo certi che saprà dare, ancora una volta, un bel gioco alla sua squadra. Squadra che sarà forte, giovane, e garantirà risultati nell’immediato rappresentando tuttavia un progetto tecnico importante per il futuro.

Questo per quanto riguarda il campo, per quel che concerne i conti invece la società è concentrata sui pagamenti del periodo compresi i premi di giugno, relativi alla scorsa stagione. Non sono impegni da poco, ma stiamo procedendo diligentemente. Voglio essere sincero e dico che mi aspettavo qualcosa di più sul fronte della campagna abbonamenti. Siamo fermi a circa 480. Vorrà dire che faremo più incassi durante la settimana con la prevendita della biglietteria. Ancora a Siracusa non ci conoscono, ma sono convinto che la nostra gente avrà modo di apprezzarci per la gestione societaria e per la costruzione della squadra. Ovviamente il giudice supremo sarà il campo, ma noi siamo sempre stati abituati a giudicare il lavoro svolto non dal singolo risultato che è determinato a volte da episodi, ma dall’andamento generale della squadra e della società. Nel calcio la stabilità è ciò che di più importante esiste. E la stabilità, l’assenza di penalizzazioni, la serenità pensando al futuro è la nostra unica stella polare. Vogliamo restare qui a lungo. Noi ci sentiamo già siracusani”.