Home / Se te lo fossi perso / Ambiente / Scongiurato lo sciopero degli operatori ecologici

Scongiurato lo sciopero degli operatori ecologici

Il sindacato entra sul piede di guerra e contesta all’amministrazione comunale di avere adottato e varato un bando di gara per l’igiene pubblica che rischierebbe di tagliare se non il personale dopendente, le qualifiche e i livelli fino ad oggi acquisiti.
Il confronto è stato avviato stamattina tra l’amministrazione comunale, rappresentata nell’aula Vittorini dal vice sindaco Francesco Italia, con i rappresentanti delle organizazioni sindacali rappresentative degli operatori ecologici che attualmente sono in organico all’Igm. La loro prepccupazione è che con il nuovo appalto e la nuova azienda che se lo aggiudicherà, vi siano problemi e ripercussioni proprio sul oro futuro occupazionale.
“In queste ultime settimane abbiamo fatto notare all’amministrazione comunale che vi sono delle anomalie nel bando di gara europeo – spiega Franco Nardi, segretario della Cgil – Le note trasmesse al Comune di Siracusa intendevano evidenziare alcuni passaggi controversi che riguardano principalmente l’inquadramento dei dipendenti dell’attuale gestore del servizio di igiene urbana. Oggi abbiamo chiesto un nuovo incontro perché per l’ennesima volta cerchiamo di capire qualio siano le condizioni a tutela del personale. A nostro giudizio, questo bando di gara non tutela il personale dell’azienda, e non esclude, quindi che la nuova ditta prossa procedere non soltanto a tagli di personale, quanto anche a tagli di salario per livelli raggiunti da ognuno dei dipendenti. L’amministrazione si rifiuta a scendere al confronto e le norme regionali ci consentono. Da qui la prospettazione dello sciopero generale del personale che opera nel settore ecologico per lunedì prossimo”.
Queste le premesse dell’incontro. Ma lo sciopero è stato scongiurato a conclusione del confronto con l’amministrazione  comunale, alla quale è stato chiesto anche la spespensione in autotutela del bando di gara proprio per affrontare nel merito alcune questioni che attengono il personale.
“Abbiamo scongiurato l’azione di sciopero – ha commentato il vice sindaco Italia – Al sindacato abbiamo detto a chiare lettere che on c’è alcun pericolo di perdere un solo posto lavoro così come per l’eventuale rischio sulle qualifiche specifiche e sulle posizioni contrattuali acquisite. Ci siamo aggiornati a una settimana per stabilire percorsi concertati ed evitare altre posizioni di contrasto”.

Informazioni su Redazione

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*