Home / Se te lo fossi perso / Sport / Serie C: il Catania batte in trasferta l’Avellino

Serie C: il Catania batte in trasferta l’Avellino

Al Partenio, stadio dell’Avellino Calcio, il Catania ritorna al successo esterno vincendo 2-1 contro l’Avellino. Rossazzurri che si propongono con l’esordio in porta di Confente che ha sostituito il titolare Martinez rimasto in Sicilia perché positivo al Covid – 19.

Catania con il collaudato 3-5-2 e con un centrocampo robusto composto dai muscoli e dalla saggezza tattica di Rosaia, Maldonado e Welbeck (Uelbek). In avanti Reginaldo e Pecorino rappresentano gli elementi di sicuro affidamento capaci di integrarsi alla perfezione essendo attaccanti dalle diverse caratteristiche. Avellino rimaneggiatissimo con ben otto elementi indisponibili perché contagiati dal Covid e tuttora in quarantena.

Il match trovava solo nella ripresa i momenti decisivi dopo un primo tempo senza sussulti e povero di episodi significativi e conclusosi a reti bianche. I padroni di casa avevano impattato bene la seconda frazione con un continuo possesso palla ma dopo appena cinque minuti un tiro-cross di Welbeck (Uelbek) dalla destra trovava la sfortunata deviazione del difensore irpino Miceli che, nel tentativo di anticipare l’onnipresente e sempre insidioso Reginaldo, insaccava il pallone nella propria porta alle spalle di un esterrefatto portiere Leoni.

Con il vantaggio degli etnei cambia subito l’inerzia della gara. Il tecnico avellinese Piero Braglia mandava nella mischia l’attaccante Maniero ed il terzino di fascia Tito per Buglio e Santaniello, sperando in una immediata reazione della propria squadra. Il Catania però trovava subito il raddoppio con Emanuele Pecorino che riusciva a bucare la difesa irpina con un gran colpo di testa su assist di un redivivo Kevin Biondi.

Il Catania continuava a pungere in avanti sfiorando il terzo gol con Pinto che mandava alto sulla trasversale un gran colpo di testa dopo un’uscita maldestra del portiere biancoverde Leoni. Per l’Avellino l’occasione più pericolosa del match era costruita dal bomber Fella il cui diagonale sfiorava il montante della porta del Catania.

Nel finale arrivava il gol della speranza per i padroni di casa con l’ex di turno Maniero capace di superare Confente con un gran sinistro che fulminava il portiere rossazzurro, inoperoso fino a quel momento. Gli etnei resistevano nel lungo recupero e portando a casa un successo pesantissimo salendo così in classifica a quota 16. Mercoledì ancora in campo alle ore 15,00 in casa sul neutro di Lentini contro il Bisceglie.

Informazioni su Redazione

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*

RSS
Follow by Email
YouTube