Google+

Shooting To Heart risolve la più dotata tra le tre condizionate al galoppo.

Shooting To Heart, Special Rush e Jllary sono gli attori principali delle tre condizionate, divise per età, che hanno reso ricco il convegno di galoppo all’Ippodromo del Mediterraneo. Cominciamo dal più dotato Premio Varsavia, che ha ingaggiato i 2 anni sui 1500 metri della pista piccola. Lode alla performance di Shooting to Heart che trova il primo successo, battendo la tanto temuta novità in pista Multiple Choice. In sella Giuseppe Gentilesca che, ai 150 metri dalla meta, attacca e passa il nuovo valido allievo di Marcello Restuccia concedendogli solo la migliore piazza.  Ancora dentro il marcatore El Nanos che chiude la terna .E’  match annunciato e concretizzato nel Premio Thanks To Tim. Si danno battaglia per tutti i 1900 metri Special Rush e Sir Fortress, con il primo che condotto da Federico Bossa alla fine prevale sul rivale “boschiano”. Buona la prima di Jllary che sigla, invece, il Premio Portiere di Notte, che  riserva gli onerosi 2100 della pista piccola stavolta a cavalli di 3 anni. Gestita in maniera impeccabile da Giuseppe Manuele, la nuova scommessa di Vincenzo Caruso, in retta d’arrivo va all’attacco di Principe Azzurro e lo supera. Per il favorito Kodi Dream rimane a disposizione solo la terza moneta. Cominiciano a scaldarsi gli animi in attesa dell’ormai prossimo Meeting Internazionale del Galoppo e del Trotto che alzeranno il sipario, all’ Ippodromo del Mediterraneo, nei giorni 6, 7 e 8 Dicembre.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*