Home / Se te lo fossi perso / Attualità / Si ristruttura l’ex albergo-scuola di via Crispi
L'ex albergo-scuola di via Crispi

Si ristruttura l’ex albergo-scuola di via Crispi

Via libera al finanziamento per la ristrutturazione dell’ex scuola albergo di via Crispi. E’ stato pubblicato, infatti, nella Gazzetta Ufficiale della Regione Siciliana il Decreto 19 dicembre 2017 con il quale viene approvata la graduatoria definitiva delle proposte di finanziamento formulate dai vari istituti per le case popolari siciliani relative al PO FESR 2014-2020, Asse 9 “Inclusione sociale e lotta alla povertà”. All’Iacp di Siracusa sono stati assegnati oltre 6 milioni di euro, con la prospettiva di avere altri 4 milioni di euro, entro il 2019, non appena si renderanno disponibili i ribassi d’asta.

L’intervento programmato riguarda il recupero, la valorizzazione e l’utilizzo, non solo per alloggi popolari, dell’ex Albergo Scuola di via Crispi – corso Umberto primo. Il progetto, per un importo di oltre 10 milioni di euro, è stato suddiviso in 2 stralci, di cui uno immediatamente finanziato e l’altro inserito nel secondo elenco, al primo posto, con un punteggio attribuito di 67 punti. L’asse 9 “Inclusione sociale e lotta alla povertà”, prevedeva interventi di potenziamento del patrimonio pubblico esistente e il recupero degli alloggi di proprietà dei comuni per incrementare la disponibilità di alloggi sociali e servizi abitativi per categorie fragili per ragioni economiche e sociali.

Interventi infrastrutturali finalizzati alla sperimentazione di modelli innovativi sociali e abitativi. Il 6 aprile 2017  è stata approvata la circolare con la quale si promuoveva la presentazione di proposte progettuali da parte degli Iacp siciliani. L’Istituto Autonomo Case Popolari di Siracusa ha partecipato con un progetto ambiziosissimo, che ha visto i rappresentanti istituzionali dell’Ente impegnati su più fronti, dimostrando capacità e competenze rare e straordinarie. Gli stessi rappresentanti istituzionali sono riusciti ad ottenere, attraverso incontro lunghi e faticosi con le banche, che possedevano un immobile di proprietà pubblica,  e con la Regione, il possesso dell’immobile di via Crispi, in stato di  abbandono, in condizioni igienico-sanitarie drammatiche e con evidenti rischi strutturali e di sicurezza.

“Un ringraziamento – ha commentato l’ex deputato regionale Enzo Vinciullo – va fatto al Direttore dell’Iacp di Siracusa, che si è speso per ottenere un risultato che era solo follia sperare.  Alla fine dell’azione di intervento da parte della Regione Siciliana, all’Iacp di Siracusa verrà assegnato quasi il 25% di tutto l’importo finanziato, un record  che evidenzia, ancora una volta, il cambio di passo che si era avuto nella scorsa Legislatura”.

Il progetto riqualificherà il piazzale della stazione, la via Crispi, l’area destinata a terminal bus e l’area di pertinenza del sito archeologico, nonché l’ex Albergo Scuola per la localizzazione di un Piano Integrato Locale che prevede la realizzazione di alloggi di Social Housing nei piani superiori e di servizi vari al territorio nel piano rialzato (Terminal Bus, Info Point turistico urbano, ambulatorio medico di prossimità).

Informazioni su Redazione

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*