Google+

Siracusa, affidata a un’Ati la gestione dell’Artemision

Dopo la Fontana Aretusa, l’associazione temporanea d’imprese Civita Sicilia, si è aggiudicata anche il bando per la gestione dell’Artemision. L’azienda ha partecipato alla relativa gara pubblicato dal Comune di Siracusa insieme con altre due imprese, la JFL Service e la Gestione srl. All’apertura delle buste, avvenuta negli uffici dell’assessorato alle Politiche per la Valorizzazione del territorio, l’offerta ritenuta più vantaggiosa è stata quella di Civita Sicilia con un prezzo di 22mila 222 euro, poco più di un migliaio di euro rispetto all’offerta di Gestione, mentre la JFL aveva offerto 16mila euro.

L’affidamento della gestione dell’Artemision di piazza Duomo, sotto il palazzo del Vermexio, prevede la fruizione, la valorizzazione e le visite al sito culturale, storico, archeologico e turistico di proprietà del Comune. Il canone a base d’asta è di 15mila euro all’anno e non soggetto a ribasso. La durata della concessione è di 2 anni con decorrenza dalla data di sottoscrizione del contratto. I compiti del gestore affidatario sono quelli di garantire l’apertura e la chiusura del sito (10-18 giorni feriali, 9.30-17.30 festivi), gestire la biglietteria, curare la sorveglianza, assistere i visitatori, prevedere un servizio di visita guidata, gestire il bookshop o punto vendita all’interno dell’Artemision, la pulizia e il mantenimento del decoro, presentare all’amministrazione comunale un piano di comunicazione e promozione che preveda, tra l’altro, la segnaletica turistica, realizzazione della pagina facebook, iniziative di promozione turistica, impiego di personale che conosca la lingua inglese.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*