Google+

Siracusa: all’Istituto “Federico di Svevia” contratto di apprendistato di primo livello

Conoscere e diffondere la cultura dell’apprendistato è un dovere sociale in quanto l’apprendistato non è semplicemente una tipologia contrattuale ma un utile strumento per agevolare i giovani nel delicato passaggio tra scuola e lavoro e che può rivelarsi particolarmente efficace a ridurre il divario, in termini di competenze, tra scuola ed impresa.

Questo è avvenuto oggi all’Istituto Professionale per i Servizi dell’enogastronomia ed ospitalità alberghiera di Siracusa giorno 29 Novembre presso il locali dello stesso Istituto alla presenza del titolare dell’azienda ,del suo consulente del lavoro, l’allieva , il genitore, il Dirigente Scolastico , il tutor Anpal Servizi.

“Sono estremamente soddisfatta, afferma il Dirigente Scolastico Giuseppa Rizzo, di questo primo risultato , importantissimo per il mio Istituto , finalmente Scuola e lavoro possono incontrarsi, veramente.

Con la collaborazione di Anpal servizi , e dopo un anno di lavoro, oggi siamo alla firma del primo contratto di apprendistato di primo livello per una allieva del V anno” Noemi Giuliana, in una azienda ristorativa siracusana .

“Ma questa è una grande opportunità per l’impresa, afferma la referente per l’Apprendistato Concetta Bafino , in grado di incidere direttamente sulla formazione del giovane da inserire in azienda coordinando teoria e pratica in modo funzionale alle necessità del mondo del lavoro.

“Con le opportunità offerte dalla sperimentazione del Sistema Duale le imprese possono assumere gli allievi con un contratto specifico, quello dell’”Apprendistato di primo livello”, dichiara il consulente al lavoro dell’azienda Carrara Fernando .

 Le imprese possono stipulare con gli studenti l’Apprendistato di primo livello che consente di accompagnarli al conseguimento della Qualifica e del Diploma professionale, alternando ore di lezione in aula a ore di lavoro presso l’impresa, anche in periodi e orari diversi da quelli della scuola.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*