Home / Se te lo fossi perso / Cronaca / Siracusa. Amministrative: al ballottaggio Reale e Italia con le stesse probabilità di vittoria

Siracusa. Amministrative: al ballottaggio Reale e Italia con le stesse probabilità di vittoria

italia .jpgreale.jpg

La prossima domenica i siracusani decideranno chi sarà il prossimo sindaco della citta di Archimede. I due schieramenti in campo capitanati dagli aspiranti sindaci, Ezechia Paolo Reale e Francesco Italia, non si possono più definire di destra o di sinistra e quindi alternativi, ma semplicemente alleanze di fatto e di diritto, e, in entrambi i casi, al proprio interno traversali. La dimostrazione che nel sostegno ricevuto dai due candidati arrivati primo e secondo, al primo round non è stato tutto cristallino. Si sono verificati pasticci nel voto disgiunto, fino a falsare la logica dei numeri e la capacità di mantenere la posizione politica prima dichiarata, con polemiche e accuse senza esclusione di colpi.

Le difficoltà e le contraddizioni interne agli schieramenti si sono aggravate, compreso i transfughi dell’ultima ora dell’aria ufficiale del Pd per rafforzare la lista che sostiene Italia, così come in favore di Reale, creando dei forti malumori in entrambi i raggruppamenti. Reale, con il sostegno di ben otto liste ha mancato il bersaglio perché colpito dal fuoco amico, tradito; di fatto, gli è venuta a mancare una percentuale altissima di voti che bastavano e avanzano per farlo vincere al primo colpo.

Mille tattiche dominano la scena politica in queste frenetiche ore, quando mancano pochi giorni al ballottaggio di domenica prossima e dal quale sortirà, comunque, il nome del nuovo sindaco; soprattutto nel gruppone di Reale si stanno chiudendo accordi inediti, secondo calcoli precisi e tutti legati alle regole elettorali dei numeri per confermarsi, in teoria, lo schieramento vincente.

Stessa situazione ma con tattiche diverse nello schieramento di Italia, dopo aver ottenuto un risultato brillante che in un primo momento era giudicato dai tanti, più difficile. Giustamente, ora non si vuole gettare tutto il buon lavoro fatto alle ortiche, con la conseguente tattica di aggregare il più possibile, anche se in una condizione politica variegata, così come quella di Reale.

Insomma, nel levare o mettere voti nei due rispettivi panieri, si può definire che i due candidati a sindaco di Siracusa si presentano alla griglia di partenza, con le stesse probabilità di vittoria.

Concetto Alota

Informazioni su Redazione

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*

RSS
Follow by Email
YouTube