Warning: Declaration of tie_mega_menu_walker::start_el(&$output, $item, $depth, $args, $id = 0) should be compatible with Walker_Nav_Menu::start_el(&$output, $data_object, $depth = 0, $args = NULL, $current_object_id = 0) in /web/htdocs/www.srlive.it/home/wp-content/themes/jarida/functions/theme-functions.php on line 1904
Siracusa, ancora un commissario per le inadempienze del comuneSiracusaLive | SRlive.it
Home / Se te lo fossi perso / Cronaca / Siracusa, ancora un commissario per le inadempienze del comune

Siracusa, ancora un commissario per le inadempienze del comune

 

I consiglieri comunali Salvo Sorbvello e Cetty Vinci denunciano ancora una volta le carenze della macchina amministrativa del comune di Siracusa.

“La Regione Siciliana ha nominato – scrivono i due consiglieri comunali  – nelle scorse settimane un commissario per l’approvazione della delibera di individuazione delle nuove sedi farmaceutiche nel Comune di Siracusa, che risulta inadempiente per l’identificazione di sei nuove farmacie.

“La nomina fa seguito ad una diffida che la Regione sostiene sia stata notificata a tutti i consiglieri comunali l’11 maggio dello scorso anno, ma della quale gli scriventi non hanno mai avuto alcuna notizia.

“Il commissario si è già insediato e, qualora dovesse perdurare l’inadempienza da parte del consiglio comunale, deciderà egli stesso, se già non lo ha fatto, sostituendosi al nostro Comune.

“I sottoscritti consiglieri comunali chiedono di sapere perché l’atto in questione non sia stato ancora sottoposto al voto del consiglio comunale, che non era stato informato della diffida pervenuta quasi un anno fa da parte dell’Assessorato Regionale delle Autonomie Locali. Rilevano che la stessa, grave mancata informativa nei confronti del consiglio è già avvenuta in occasione dell’adozione del piano di utilizzo del demanio marittimo.
“Il consiglio comunale ha il dovere di formulare – concludono Sorbello e Vinci – le proprie scelte, come previsto dalle norme e come auspicabile, visto che conosce meglio le esigenze del territorio rispetto ad un commissario regionale. Si risparmierebbero anche le spese per l’attività del commissario regionale stesso, che restano a carico del nostro Comune. Chiedono inoltre che la presente interrogazione sia trasmessa anche all’Assessorato Regionale delle Autonomie Locali”.

 

Informazioni su Redazione

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

*